Diretta a Presidente della Regione Sicilia Nello Musumeci ed a(d) 3 altri

Rimuovere SUBITO Sgarbi dall'incarico di assessore per le gravi dichiarazioni su Di Matteo

0

0 hanno firmato. Arriviamo a 25.000.

Antonino Di Matteo è il coraggioso magistrato che rappresenta l’accusa al processo “scomodo” sulla trattativa Stato-mafia, destinatario di un vero e proprio piano di attentato di cui hanno parlato diversi collaboratori di giustizia, ancora operativo, per il quale sono stati acquistati almeno 150 kg di esplosivo.
In neoassessore dell’esecutivo siciliano Vittorio Sgarbi ha rilasciato delle dichiarazioni gravissime e vergognose, sostenendo che «Nino Di Matteo ha tratto beneficio delle minacce di morte ricevute dal carcere da Totò Riina. Ha cavalcato l'onda per fare l’eroe».
Tali dichiarazioni non sono accettabili, a maggior ragione se provenienti da chi ricopre una carica istituzionale, e costituiscono una gravissima offesa a tutti i cittadini italiani. Inoltre di fatto rischiano di delegittimare ed e di esporre ad un rischio di morte ancora più elevato chi è in prima linea da 25 anni nella lotta alla mafia e alle sue collusioni più alte con la politica e l’economia.
Come cittadini non possiamo accettare che si ripeta la delegittimazione subita prima di morire da Falcone e Borsellino: non vogliamo altri eroi morti ma magistrati vivi e qualora dovesse accadere qualcosa al Dott. Di Matteo la reazione della società civile sarà fortissima.
Pertanto chiediamo:
a) Al Presidente della Regione Sicilia Nello Musumeci di rimuovere immediatamente dal suo incarico l’assessore Vittorio Sgarbi e di scusarsi formalmente con i cittadini per queste gravissime dichiarazioni che mai avrebbero dovuto avere luogo.
b) Al Presidente della Repubblica On. Sergio Mattarella e ai Presidenti di Camera e Senato, On. Laura Boldrini e Sen. Pietro Grasso, di dare un segnale chiaro ed inequivocabile, esprimendo la propria solidarietà al Dott. Di Matteo, ancora a serio rischio di attentato, inceppando così la macchina del fango e il tentativo di delegittimazione di un magistrato esemplare, colpevole solo di aver fatto il proprio dovere fino in fondo, e per questo inviso a tutti quei poteri criminali che non vogliono davvero la lotta senza quartiere alla mafia.

 

 

Testo della petizione in inglese:

Antonino Di Matteo is the lead prosecutor in the "sensitive" trial on the state-mafia negotiation. The brave magistrate has become the target of an attempt on his life, how several collaborators with justice have admitted and 150 kg of explosives have been bought for this purpose.

Vittorio Sgarbi, in his new position of the Sicily Regional Councillor, made some extremely shameful statements, sustaining that "Nino Di Matteo benefited from the threats received by Totò Riina from the prison. He cruised the hero waive".

The unacceptable statements of someone in charge of an institutional power  constitute a serious offense to all Italians. They are likely to undermine and expose to an even greater risk of life a magistrate who has been on the front lines for 25 years in the fight against the Mafia and its highest collusion with politics and the economy.

As citizens, we cannot accept again the de-legitimization suffered by Falcone and Borsellino, before their assassination. We do not need  heroes which will be probably killed, but  we do need magistrates alive. If something would happen to Mr. Di Matteo, the reaction of civil society will be very strong.

Therefore, we ask  the President of the Sicily Region Nello Musumeci  to dismiss immediately the Councillor Vittorio Sgarbi. He should formally apologize to the citizens for the serious statements which should never have taken place.

We ask the President of the Republic Hon. Sergio Mattarella and the Presidents of the Chamber and Senate, Hon. Laura Boldrini and Sen. Pietro Grasso, to give a clear and unequivocal signal of support to Dr. Di Matteo, which is still at risk of

Antonino Di Matteo is the lead prosecutor in the "sensitive" trial on the state-mafia negotiation. The brave magistrate has become the target of an attempt on his life, how several collaborators with justice have admitted and 150 kg of explosives have been bought for this purpose.

Vittorio Sgarbi, in his new position of the Sicily Regional Councillor, made some extremely shameful statements, sustaining that "Nino Di Matteo benefited from the threats received by Totò Riina from the prison. He cruised the hero waive".

The unacceptable statements of someone in charge of an institutional power  constitute a serious offense to all Italians. They are likely to undermine and expose to an even greater risk of life a magistrate who has been on the front lines for 25 years in the fight against the Mafia and its highest collusion with politics and the economy.

As citizens, we cannot accept again the de-legitimization suffered by Falcone and Borsellino, before their assassination. We do not need  heroes  which will  be probably killed, but  we do need magistrates alive. If something would happen to Mr. Di Matteo, the reaction of civil society will be very strong.

Therefore, we ask  the President of the Sicily Region Nello Musumeci  to dismiss immediately the Councillor Vittorio Sgarbi. He should formally apologize to the citizens for the serious statements which should never have taken place.

We ask the President of the Republic Hon. Sergio Mattarella and the Presidents of the Chamber and Senate, Hon. Laura Boldrini and Sen. Pietro Grasso, to give a clear and unequivocal signal of support to Dr. Di Matteo, which is still at risk of attack. Moreover, those authorities should not allow anyone to blacken any further his name.  The exemplary magistrate, guilty for fulfilling  his duty without fail, is  feared and loathed by all those criminal powers which oppose the struggle against the mafia.

 

. Moreover, those authorities should not allow anyone to blacken any further his name.  The exemplary magistrate, guilty for fulfilling  his duty without fail, is  feared and loathed by all those criminal powers which oppose the struggle against the mafia.

 

Questa petizione sarà consegnata a:
  • Presidente della Regione Sicilia
    Nello Musumeci
  • Presidente della Repubblica
    Sergio Mattarella
  • Presidente del Senato
    Pietro Grasso
  • presidente della camera
    laura boldrini


Manfredo Gennaro ha lanciato questa petizione con solo una firma e ora ci sono 20.879 sostenitori. Lancia la tua petizione per creare il cambiamento che ti sta a cuore.




Oggi: Manfredo conta su di te

Manfredo Gennaro ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Presidente del : Rimuovere SUBITO Sgarbi dall'incarico di assessore per le gravi dichiarazioni su Di Matteo". Unisciti con Manfredo ed 20.878 sostenitori più oggi.