Richiesta dimissioni Christian Solinas, presidente della Sardegna

0 hanno firmato. Arriviamo a 7.500.


Contro Solinas si sono ricompattate le opposizioni nel Consiglio regionale della Sardegna: hanno annunciato una mozione di sfiducia verso il presidente che sarà sottoscritta da tutti i partiti di minoranza. Movimento 5 Stelle, Progressisti, Partito Democratico e Leu, infatti, ritengono “quanto successo estremamente grave”. “I sardi non meritano di essere governati in questo modo”, hanno spiegato le minoranze in una nota. “La fiducia e la trasparenza sono valori fondamentali e il presidente Solinas li ha violati. Come opposizioni unite chiediamo la condivisione della mozione da parte di tutti i colleghi che tra la maggioranza abbiano il senso di responsabilità e l'onestà intellettuale di riconoscere un fallimento di governo”. La richiesta di dimissioni a Solinas è arrivata da più parti. “Non si può più ammettere tanta inadeguatezza e chiediamo subito le dimissioni di Solinas", hanno dichiarato i parlamentari sardi del Movimento 5 Stelle Emanuela Corda, Lucia Scanu, Paola Deiana, Nardo Marino, Mario Perantoni, Luciano Cadeddu, Alberto Manca, Pino Cabras. “Mostri gli atti e smentisca le accuse che gli arrivano da ogni parte o presenti le dimissioni per manifesta incapacità di gestire una situazione così importante”, ha ribadito anche Eugenio Lai (LeU). “Solinas risponda alle domande o si dimetta", ha chiesto anche il consigliere dei Progressisti Massimo Zedda.