Vittoria confermata

Realizzazione di un memoriale a Parigi in onore delle vittime degli attentati dal 7 al 9 gennaio e del 13 novembre 2015

Questa petizione ha creato un cambiamento con 100.149 sostenitori!


Parigi è ferita, Parigi piange. Gli ultimi attentati sono stati i più mortali che la Francia abbia mai conosciuto dall'epoca della Seconda Guerra Mondiale.

A gennaio eravamo tutti Charlie, ma eravamo soprattutto tutti francesi. I terroristi hanno voluto mettere a tacere la nostra libertà d'espressione, uno dei pilastri della nostra cultura, ma la sola cosa che sono riusciti a fare è stata quella di renderci uniti di fronte all'avversità e alla violenza dei loro atti barbarici.

Purtroppo sono tornati a colpire. E questa volta non solo per la nostra libertà d'espressione ma per quella di vivere, di andare fuori a cena con gli amici, di ascoltare musica nella gioia del buonumore, o di voler guardare una partita. In quella triste notte molte persone sono morte. Troppe.

E ora, cosa succede? Dopo il nostro cordoglio nazionale, dimenticheremo di nuovo? Per il momento mostriamo belle immagini di solidarietà e d'unione sui social network, condividendo il nostro dolore con le famiglie delle vittime... Ma cosa accadrà tra 3 mesi? Tra sei mesi? Da qui a un anno? La Francia è ferita, la Francia guarirà. Ma la Francia non deve dimenticare questi atti di barbarie.

Ecco perché chiedo alla Sindaca di Parigi di realizzare un monumento commemorativo in onore delle vittime di queste tragedie: perché le famiglie, così come la Francia intera, non dimentichino mai quello che è successo dal 7 al 9 gennaio così come la violenza della notte del 13 novembre 2015.

Non dimentichiamoli:
Attentato del 7 gennaio (12 vittime) :

  • Jean Cabut, detto Cabu, 76 anni 
  • Stéphane Charbonnier, detto Charb, 47 anni
  • Philippe Honoré, detto Honoré 
  • Bernard Verlhac, detto Tignous, 57 anni 
  • Georges Wolinski, 80 anni 
  • Elsa Cayat, 54 anni 
  • Bernard Maris, 68 anni 
  • Franck Brinsolaro, 48 anni 
  • Mustapha Ourrad, 60 anni 
  • Michel Renaud, 69 anni 
  • Frédéric Boisseau, 42 anni 
  • Ahmed Merabet, 51 anni

Attentato dell'8 gennaio (1 vittima) :

  • Clarissa Jean-Philippe, 25 anni 

Attentato del 9 gennaio (4 vittime) :

  • Yohan Cohen, 20 anni
  • Philippe Braham, 45 anni
  • Francois-Michel Saada, 64 anni
  • Yoav Hattab, 21 anni

Attentati del 13 novembre (129 vittime) (103 identificate) :
- Bataclan (89 vittime)

  • Stephane Albertini
  • Nick Alexander, 36 anni
  • Jean-Jacques Amiot, 68 anni
  • Thomas Ayad, 32 anni
  • Guillaume Barreau-Decherf, 43 anni
  • Emmanuel Bonnet, 47 anni
  • Maxime Bouffard, 26 anni
  • Quentin Boulanger, 29 anni
  • Elodie Breuil, 23 anni
  • Claire Camax, 35 anni
  • Nicolas Catinat, 37 anni
  • Baptiste Chevreau, 24 anni
  • Nicolas Classeau, 43 anni
  • Anne Cornet, 29 anni
  • Précilia Correia, 35 anni
  • Aurélie De Peretti, 33 anni
  • Mathieu De Rorthais, 32 anni
  • Alban Denuit, 32 anni
  • Elsa Veronique Deplace San Martin, 34 anni
  • Vincent Detoc, 38 anni
  • Elif Dogan, 26 anni
  • Fabrice Dubois, 46 anni
  • Romain Dunet, 25 anni
  • Thomas Duperron,  30 anni
  • Mathias Dymarski, 22 anni
  • Germain Ferey, 36 anni
  • Grégory Fosse, 28 anni
  • Christophe Foultier, 39 anni
  • Julien Galisson,  32 anni
  • Suzon Garrigues, 21 anni
  • Mayeul Gaubert, 30 anni
  • Matthieu Giroud, 39 anni
  • Cedric Gomet, 30 anni
  • Juan Alberto Gonzalez Garrido, 29 anni
  • Pierre-Yves Guyomard, 43 anni
  • Olivier Hauducoeur, 44 anni
  • Pierre-Antoine Henry
  • Mathieu Hoche, 38 anni
  • Pierre Innocenti, 40 anni
  • Nathalie Jardin, 31 anni
  • Marion Jouanneau, 24 anni
  • Milko Jozic, 47 anni
  • Marie Lausch, 23 anni
  • Renaud Le Guen, 29 anni
  • Gilles Leclerc, 32 anni
  • Christophe Lellouche, 33 anni
  • Antoine Mary, 34 anni
  • Cédric Mauduit, 41 anni
  • Fanny Minot, 23 anni
  • Yannick Minvielle, 39 anni
  • Cécile Misse, 32 anni
  • Marie Mosser, 24 anni
  • Quentin Mourier, 29 anni
  • Christophe Mutez, 40 anni
  • Hélène Muyal, 35 anni
  • Bertrant Navarret, 37 anni
  • David Perchirin, 45 anni
  • Manu Perez, 40 anni
  • Franck Pitiot, 32 anni
  • Caroline Prenat, 24 anni
  • François-Xavier Prévost, 29 anni
  • Armelle Pumir Anticevic, 46 anni
  • Richard Rammant, 53 anni
  • Valentin Ribet, 26 anni
  • Estelle Rouat, 25 anni
  • Thibault Rousse Lacordaire, 37 anni
  • Madelaine Sadin, 30 anni
  • Lola Salines, 28 anni
  • Patricia San Martin, 61 anni
  • Hugo Sarrade, 23 anni
  • Maud Serrault, 37 anni
  • Sven Alejandro Silva Perugini,
  • Valeria Solesin, 28 anni
  • Fabien Stech, 51 anni
  • Ariane Theiller, 24 anni
  • Eric Thomé, 39 anni
  • Olivier Vernadal, 44 anni
  • Luis Felipe Zschoche Valle, 33 anni
  • E le 21 altre vittime non ancora identificate

- Bar le Carillon e Café le Petit Cambodge (15 vittime)

  • Chloé Boissinot, 25 anni
  • Asta Diakité
  • Nohemi Gonzalez, 23 anni
  • Raphaël Hilz, 28 anni
  • Mohamed Amine Ibnolmobarak, 29 anni
  • Charlotte Meaud, 27 anni
  • Emilie Meaud, 27 anni
  • Justine Moulin, 23 anni
  • Anna Pétard-Lieffrig, 24 anni
  • Marion Pétard-Lieffrig, 30 anni
  • Sébastien Proisy, 38 anni
  • Kheireddine Sahbi, 29 anni
  • Stella Verry, 36 anni
  • E le 2 altre vittime non ancora identificate

- Casa Nostra e il Bar la Bonne Bière (5 vittime)

  • Lucie Dietrich, 37 anni
  • Et les 4 autres victimes non connues

- Rue de Charonne, La Belle équipe (19 victimes)

  • Haalima Ben Khalifa Saâdi, 37 anni
  • Hodda Ben Khalifa Saâdi, 35 anni
  • Ludovic Boumbas, 40 anni
  • Ciprian Calciu, 32 anni
  • Romain Didier, 32 anni
  • Romain Feuillade, 31 anni
  • Véronique Geoffroy de Bourgies, 54 anni
  • Michelli Gil Jaimez, 27 anni
  • Thierry Hardouin, 36 anni
  • Djamila Houd, 41 anni
  • Hyacinthe Koma, 37 anni
  • Guillaume Le Dramp, 33 anni
  • Lamia Mondeguer, 30 anni
  • Victor Muñoz, 25 anni
  • Lăcrămioara Pop, 29 anni
  • E le 4 altre vittime non ancora identificate

- Porta D dello Stade de France, Avenue Jules Rimet (1 vittima)

  • Manuel Colaco Dias, 63 anni

Il terrorismo non ha religione. E allora non importa la nostra religione, il colore della nostra pelle o la nostra origine. Rendiamo loro omaggio.

Vive la France!



Oggi: Jimmy conta su di te

Jimmy FURET ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Per un memoriale a Parigi in onore delle vittime degli attentati #MemorialParis #PrayForParis". Unisciti con Jimmy ed 100.148 sostenitori più oggi.