Maggiore tutela nei confronti dei pendolari, istituzione completamente assenti.

0 hanno firmato. Arriviamo a 500.


Con riferimento agli ultimi eventi, in particolare al continuo verificarsi di disservizi  lungo l'intera tratta FL6 (Roma - Frosinone - Cassino) gestita da RFI (Rete Ferroviaria Italiana - Gruppo Ferrovie dello Stato), si chiede un celere intervento da parte degli Enti preposti a tutela dei diritti delle persone che quotidianamente usufruiscono dei servizi offerti in termini di trasporto pubblico.

Lo scorso 22 giugno 2018, alla presenza del Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Danilo Toninelli e dell’Amministratore Delegato e Direttore Generale del Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane Renato Mazzoncini è stato sottoscritto  dall’Amministratore Delegato e Direttore Generale di Trenitalia, Orazio Iacono e dal Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti il nuovo contratto di servizio che prevede tutta una serie di benefici riassunti nella presentazione ufficiale sul sito della Regione.

L'intento di questa petizione è quello di avviare un filo diretto con gli organi competenti, i quali hanno il dovere di applicare tutte le misure necessarie nei confronti di Trenitalia nel momento in cui non sono rispettati i livelli di servizio sottoscritti nel contratto, per poi darne ampia evidenza sulle azioni intraprese, ove necessario.

Infine, si chiede l'istituzione di un canale di riferimento che consenta al viaggiatore e/o pendolare di contestare il disservizio ed eventualmente beneficiare di un rimborso del titolo di viaggio, come avviene per le tratte nazionali.