SALVIAMO IL PARCO NATURALE REGIONALE DI MONTEMARCELLO-MAGRA-VARA

0 hanno firmato. Arriviamo a 2.500.


PETIZIONE AL PARLAMENTO EUROPEO

Presidente della Commissione per le Petizioni

European Parliament

B-1047 BRUSSELS

Oggetto: Petizione al Parlamento europeo ai sensi degli articoli 20 e 227 del Trattato CE sulla violazione della normativa comunitaria in materia di conservazione degli habitat naturali e seminaturali e della flora e della fauna selvatiche da parte del disegno di legge Regione Liguria di abolizione del Parco Montemarcello Magra Vara  compreso nell’elenco SIC-ZSC  delle regione biogeografia mediterranea

 

I sottoscritti cittadini

Il Parco Montemarcello Magra Vara in provincia della Spezia (Liguria – Italia) è considerato nella sua interezza Sito di importanza Comunitaria per la regione biogeografia mediterranea della Liguria. Si tratta del SIC IT1343502 soggetto alle misure sia generali che sito/specifiche della Delibera Giunta Regionale n. 537 del 4 luglio 2017 sulle misure di conservazione dei SIC- ZSC  che ha integrato le precedenti le DGR 3 febbraio 2015 n. 73, 20 maggio 2016 n. 16 . Il tutto in attuazione della Direttiva del Consiglio del 21 maggio 1992, 92/43/CEE e s.m.i. : Direttiva del Consiglio relativa alla conservazione degli habitat naturali e seminaturali e della flora e della fauna selvatiche.

 In Consiglio Regionale della Liguria  è stato presentato un disegno di legge che chiede la abolizione del Parco Montemarcello Magra Vara.

Questa richiesta in primo luogo appare agli scriventi in contrasto con  tutti gli studi internazionali più autorevoli che dimostrano che i benefici della biodiversità, derivanti dalla  stessa creazione di un’area protetta stessa, compensano le spese per le aree protette, riducendo almeno alcune delle pressioni sulla  biodiversità.

 Peraltro in termini amministrativi la principale motivazione che sta dietro alla richiesta di abolizione è quella di riportare tutti i poteri di uso del territorio ai  Comuni rientranti nel perimetro del Parco.

 In realtà la storia del territorio di questo Parco dimostra che la maggior parte dei danni al territorio della Val di Magra  è stata prodotta prima della istituzione del Parco e anche dl SIC in termini di: escavazione nel letto del fiume, discariche abusive, violazione dei limiti di costruzione dalle aree esondabili, abusivismo edilizio, riduzione dell’habitat, eutrofizzazione per eccesso di inquinanti, interventi idraulici che hanno alterato la naturalità del fiume e della vegetazione spondale.

 Queste criticità sono ben evidenziate dalla DGR n. 537 del 4 luglio 2017 che definisce le misure di  conservazione di questo SIC-ZSC.

Non solo ma la prospettata abolizione del Parco Montemarcello Magra Vara comporterebbe anche l’abolizione dell’Ente Parco che ad oggi è anche l'ente gestore del sito IT1343502 “Parco della Magra - Vara” vale a dire dell’Ente che, secondo le misure di conservazione del sito, deve  predisporre il piano di gestione, preferibilmente integrato al Piano del Parco, e le eventuali modifiche nonché il controllo del rispetto dei contenuti di detti Piani come pure della gestione degli strumenti amministrativi previsti dalla normativa nazionale di recepimento della Direttiva Habitat: valutazione di incidenza in primo luogo.

Tutto ciò non potrà che aggravare le criticità del territorio interessato dal Parco in quanto contribuirà a ridurre la vigilanza su un territorio già fortemente limitata dal progressivo smantellamento dei corpi di controllo come Polizia Provinciale e Guardie Forestali, demolizione di cui non è responsabile l'esistenza del Parco ma la politica nazionale  e regionale di questi anni.

Appare quindi agli scriventi che dietro il disegno di legge regionale di abolizione del Parco Montemarcello Magra Vara ci sia la volontà di abolire o quanto meno depotenziare l’organizzazione dei controlli e le procedure amministrative  del SIC-ZSC   IT1343502 “Parco della Magra - Vara” seguendo peraltro una procedura non conforme alle norme comunitarie in materia di tutela della biodiversità.

Il disegno di legge regionale di abrogazione del Parco MonteMarcello Magra Vara classificato SIC come sopra riportato, appare agli scriventi in palese contrasto con l’articolo 9 della Direttiva 92/43/CEE e s.m.i. secondo il quale la procedura per il declassamento di un Sito di Importanza Comunitaria deve avvenire secondo la istruttoria di cui agli articoli 5 e 7 della Decisione 1999/468/CE così come modificata dalla Decisione 2006/512/CE conclusa con valutazione della Commissione UE laddove l'evoluzione naturale riscontrata grazie alla sorveglianza prevista dall'articolo 11 lo giustifichi.

RICHIESTA DI VERIFICA DA PARTE DELLA COMMISSIONE

Alla luce di quanto sopra, i sottoscritti cittadini firmatari della presente Petizione chiedono alle competenti istituzioni della UE di verificare se le modalità con le quali la proposta di legge regionale sopra descritta intende abolire il Parco Monte Marcello-Magra-Vara, non violino la normativa Comunitaria sopra descritta.

 



Oggi: Movimento 5 Stelle conta su di te

Movimento 5 Stelle Liguria ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "PARLAMENTO EUROPEO Presidente della Commissione per le Petizioni European Parliament B-1047 BRUSSELS: SALVIAMO IL PARCO NATURALE REGIONALE DI MONTEMARCELLO-MAGRA-VARA". Unisciti con Movimento 5 Stelle ed 1.615 sostenitori più oggi.