Petition Closed
Petitioning Commissione Petizioni Parlamento Europeo and 1 other

Applicare pena severa allo zoo di Copenhagen, in primis al direttore scientifico Bengt Holst, per l'uccisione di Marius, il giraffino di 18 mesi.

Marius era una giraffa di appena 18 mesi. Era sano, ma lo zoo di Copenaghen ha deciso di abbatterlo perché in sovrannumero. Lo hanno ucciso con un colpo alla testa, e il corpo, sezionato, è stato dato in pasto a leoni e altri carnivori. Tutto questo sotto gli occhi dei visitatori dello zoo e di tanti bambini.

Secondo lo zoo eliminare Marius era necessario in base alla normativa europea che vieta la riproduzione tra animali consanguinei: un fattore di rischio per la popolazione di giraffe.

Questa morte atroce è un fatto gravissimo e abominevole, oltre ad essere eticamente inaccettabile. L'uccisione di questo povero animale indifeso, oltretutto davanti a un pubblico, tra cui bambini, poteva e doveva essere evitato.

L'unica cosa che posso fare ora, a crudeltà ormai avvenuta, è di chiedere una pena severa per lo zoo di Copenhagen e in particolare per il suo direttore scientifico Bengt Holst che, non solo ha deciso per l'uccisione del giraffino tramite colpo di pistola alla testa ma ha anche permesso a un pubblico, compresi molti bambini, di assistere all'esecuzione con successivo squartamento della carcassa, che è stata poi data in pasto ai leoni.

Letter to
Commissione Petizioni Parlamento Europeo
Governo danese Primo Ministro Danese Helle Thorning-Schmidt
Spett.le Commissione Petizioni del Parlamento Europeo

Mi chiamo Barbara Chiodi e sono una giornalista free-lance.

Mi sono imbattuta nella notizia dell'uccisione del giraffino Marius allo zoo di Copenhagen quasi per caso; non ero al corrente della mobilitazione di tanti privati cittadini e associazioni animaliste che avevano cercato di impedirne la barbara eliminazione.

L'unica cosa che posso fare ora, a crudeltà ormai avvenuta, è di chiedere una pena severa per lo zoo di Copenhagen e in particolare per il suo direttore scientifico Bengt Holst che, non solo ha deciso per l'uccisione del giraffino tramite colpo di pistola alla testa ma ha anche permesso a un pubblico, compresi molti bambini, di assistere all'esecuzione con successivo squartamento della carcassa, che è stata poi data in pasto ai leoni.

Il giraffino Marius aveva 18 mesi, era sanissimo, l'unica sua colpa era di essere consanguineo, una caratteristica vietata dal programma dell'Associazione Europea di Zoo e Acquari (EAZA) a cui lo zoo suddetto partecipa, che detta rigide regole proprio sulla consanguineità, allo scopo di mantenere sane le specie all'interno della struttura.

Tante associazioni si erano offerte di ospitarlo ma il Dott. Holst ha preferito scegliere la via più crudele e sommaria, un colpo di pistola alla testa. Ora io non voglio mettere in discussione certe regole 'scientifiche', non ne avrei nemmeno la competenza, però so di avere a cuore i diritti degli animali e so anche di avere abbastanza compassione e sensibilità per capire che una simile atrocità poteva e doveva essere evitata.

Inoltre, aldilà dell'esecuzione in sè, voi come genitori avreste permesso ai vostri figli, magari bimbi di 4/5 anni, di assistere a una cosa del genere?

Grazie dell'attenzione, cordialmente

Barbara Chiodi