PETIZIONE CHIUSA

Salviamo la Polizia Postale, non toglieteci il diritto alla sicurezza sul web

Questa petizione aveva 644 sostenitori


La Polizia Postale e delle Comunicazioni è a rischio chiusura. SALVIAMOLA !

Noi sottoscrittori vogliamo che le Sezioni provinciali della Polizia Postale e delle Comunicazioni non vengano chiuse e che l'organico di ognuna di esse sia idoneo affinché gli operatori possano dare ai cittadini il servizio che sanno darci.

Mentre aumenta il nostro tempo vissuto nel "mondo virtuale", con la diffusione di internet, i social nettwork e le app-chat, anche grazie ad una maggiore diffusione degli smartphone e tablet, su delega del Governo, è in atto un subdolo piano di svuotamento, smembramento e chiusura della Polizia Postale e delle Comunicazioni.

La Polizia Postale va mantenuta sul territorio, ancor più in un momento in cui aumentano i casi di cyberbullismo, violazione della privacy, diffamazione, sexting, pedofilia, truffa e reclutamento di terroristi online. Secondo i dati più recenti, in Italia nel 2016 sono stati 235 i casi di minori vittime di cyberbullismo, che interessa il 7-8% della popolazione scolastica. Nonostante il bullismo incida per il 15%, il cyberbullismo colpisce più a fondo perché presenta un rischio più elevato di suicidi: il 50% di chi ammette di averlo subito dice di averci pensato, l’11% di averlo tentato, il 70% di aver fatto autolesionismo e una percentuale analoga di essere entrata in depressione.

In un momento in cui aumentano esponenzialmente i reati online servono presidi sul territorio, a cui noi cittadini possiamo rivolgerci.

Occorre garantire risorse umane alla Polizia Postale anche per la preziosa attività di sensibilizzazione e prevenzione che svolge fra i giovani e nelle scuole.

Alla Direzione delle Specialità della Polizia di Stato, stanno elaborando un progetto di "razionalizzazione" che cancellerà le "pattuglie del web" che sono attualmente presenti nei capoluoghi di provincia.

Il piano di riorganizzazione delle specialità della Polizia di Stato rischia di penalizzare, la presenza e l’azione della Polizia postale sul territorio. In tutta Italia, dal 2010 al 2016, gli agenti della Postale sono passati da 920 a 603. In molte Sezioni l'organico è stato dimezzato, congestionandole ed impedendone di fatto il funzionamento.

Il DECRETO LEGISLATIVO 19 agosto 2016, n. 177 all' Art. 3 dispone che venga definita una Razionalizzazione dei presidi di polizia. Con questa "razionalizzazione" qualcuno ha pensato di sopprimere di circa il 50% delle Sezioni provinciali della Polizia Postale e delle Comunicazioni.

Per quale motivo si vuole cancellare ciò che funziona?

Per quale motivo si vuole togliere ai cittadini un indispensabile servizio che funziona anche bene?

Il "progetto" viene presentato facendo credere a noi cittadini ed a voi politici che le professionalità saranno conservate. Noi cittadini sappiamo bene che così non sarà. Non potete prenderci in giro!

 



Oggi: Salviamo la Polizia Postale conta su di te

Salviamo la Polizia Postale ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Non toglieteci la Polizia Postale". Unisciti con Salviamo la Polizia Postale ed 643 sostenitori più oggi.