Appello Per Napoli Civile

Appello Per Napoli Civile

0 hanno firmato. Arriviamo a 500.
Più firme aiuteranno questa petizione a ottenere una risposta da parte del decisore. Aiuta a portare questa petizione a 500 firme!
Per Napoli Civile ha lanciato questa petizione e l'ha diretta a NAPOLI e a

Abbiamo raccolto oltre 1.000 firme di adesione attraverso i social.

La Firma ha un costo: Il tuo impegno per Napoli!
Insieme possiamo farcela!

  • Per Napoli Civile
    Nelle ultime elezioni comunali a Napoli ha votato soltanto il 38% degli aventi diritto. Decine di migliaia di donne e uomini, artigiani e operai, professionisti e imprenditori, dipendenti pubblici e privati, hanno cioè rinunciato al più importante dei propri diritti politici. Parte da una simile, amara evidenza il nostro appello. Dalla necessità di sconfiggere questa dilagante sfiducia nelle istituzioni rappresentative.
    All'indomani del 23 novembre 1980 “Il Mattino” titolava: FATE PRESTO!
    Oggi Napoli appare minacciata dalla radicale inefficienza di amministrazioni pubbliche populiste, da una condizione materiale e morale degradata. E, comprensibilmente, alle cattive performance dei governanti corrisponde una scarsa propensione all'assolvimento dei doveri civici, la lontananza progressiva della gente comune dal Palazzo, una sorta di fatalistica passività. Bisogna voltare pagina. Bisogna FARE PRESTO!
    E’ necessario che i cittadini e anzitutto “gli astenuti”, i pessimisti, i critici, i delusi- mettano generosamente in campo le proprie competenze, offrano alla polis un po’ del proprio tempo e delle proprie energie, siano partecipi di un vero e proprio movimento di ricostruzione.
    “La stagione dei diritti e delle libertà si rivelerà effimera se non sorgerà un nuovo senso del dovere”, diceva Aldo Moro.
    Occorre sollecitare la consapevolezza civica e politica dei napoletani. Occorre che la sfiducia diventi fiducia, che la passività si trasformi in vigilanza, che il silenzio venga rotto da una critica inflessibile dell’operato degli amministratori. Occorre stimolare la partecipazione di quanti si sono nascosti dietro le fragili classi dirigenti degli attuali partiti.
    Questo appello nasce dalle tante esperienze associative emerse a Napoli nel corso del tempo. Ma, nelle sue forme attuali, l’associazionismo va arricchito e i suoi compiti vanno ampliati. Il rilancio della città passa attraverso un rinnovato impegno non più soltanto civico, ma anche ed esplicitamente politico e amministrativo.
    Serve selezionare e costruire una nuova classe dirigente locale.
    Serve mettersi in gioco personalmente.
    Serve partecipare a una vita politica che oggi appare asfittica, faziosa, divisiva e soprattutto inconcludente.

    Tutto questo SI PUO’ FARE! Si può battere l’astensionismo e la passività. Si possono mettere in campo concreti progetti che trasformino il vivere di Napoli e dell’intera area metropolitana. Si possono trovare volti nuovi che siano capaci di governare la metropoli. Si può ricreare un patto virtuoso tra cittadinanza e istituzioni.
    E la partecipazione, cioè la ferma volontà di tornare a essere soggetti attivi della vita pubblica, è l’unica garanzia che abbiamo di vincere una simile sfida. Più saremo, più vinceremo la sfida.
    Invitiamo tutti coloro che hanno a cuore la città dei nostri padri e dei nostri figli a far proprio questo appello

    La Firma ha un costo: Il tuo impegno per Napoli!
    Insieme possiamo farcela!
0 hanno firmato. Arriviamo a 500.
Più firme aiuteranno questa petizione a ottenere una risposta da parte del decisore. Aiuta a portare questa petizione a 500 firme!