Sardinia Calling Vietnam

0 have signed. Let’s get to 7,500!


 

Sottoscrivi la petizione per Gemiliana Assorgia. Vittima della diplomazia italiana in Vietnam.

Chiede di essere ascoltata dal  Ministro degli esteri Phạm Bình Minh  per raccontare l’intreccio di azioni conniventi che le autorità italiane in Vietnam hanno messo in piedi fino ad oggi per spingerla a lasciare il paese senza ottenere giustizia dopo una brutale aggressione subita ad HCMC

Lasciata sola dopo l’ aggressione, Gemiliana Assorgia stilista sarda 43 enne, ha subito prima velate pressioni perché lasciasse il paese senza causare “problemi”, poi si è scontrata con una serie  di azioni  delle autorità italiane volte e impedirle di ottenere giustizia: dai verbali tradotti in maniera errata, alle convocazioni alla polizia operate da supposti incaricati sprovvisti di documento di riconoscimento, al diniego da parte degli avvocati iscritti all’elenco dei fiduciari dell’ambasciata italiana di assisterla nelle sue rivendicazioni. Comportamenti ai quali Gemiliana ha sempre risposto con coraggio e risolutezza fino a divenire un personaggio “non collaborante” nei racconti dei funzionari della Farnesina che rispondevano con questa definizione alle continue richieste da parte di familiari e amici della donna di avere sue notizie. Una serie di azioni conniventi volti a farle” terra bruciata”. Gemiliana ha deciso di opporsi a tutto questo strenuamente  perché le ambasciate italiane diventino finalmente un luogo di rifugio e aiuto concreto per i cittadini italiani in difficoltà e non una semplice vetrina per diplomatici in trasferta.

Firma la petizione per aiutare Gemiliana ad ottenere giustizia per tutti gli italiani all’estero.

 

Sign the Gemiliana Assorgia petition, a victim of Italian diplomacy in Vietnam.

She has requested to be heard by the Minister of Foreign Affairs,Phạm Bình Minh , to specify the interwoven conniving actions that the Italian authorities in Vietnam have established, to date, to push her out of the country without getting justice after a brutal assault suffered at HCMC.

Left alone after the assault, Gemiliana Assorgia, a 43-year-old Sardinian designer, initially was subjected to veiled pressure to leave the country without causing “problems”, then faced a series of actions by the Italian authorities aimed at preventing her from getting justice: from the reports translated incorrectly, and the summons to police headquarters made by alleged authorized parties devoid of identity documents, to the refusal by attorneys registered to the list of legal aid fiduciaries of the Italian Embassy to assist her in her claims. Behaviors to which Gemiliana always responded with courage and determination to the point of being labeled “uncooperative” in the opinion of the Foreign Ministry officials who continued to define as such the continuous requests for news on the woman, made by family members and friends. A conniving series of actions aimed at wiping the whole matter “off the face of the earth”. Gemiliana has decided to oppose this strenuously so that Italian embassies can finally become an actual refuge and place for Italian citizens in need to get help, and not just a showcase for diplomats away from home.

Sign the petition to help Gemiliana get justice for all Italians abroad!





Today: Gemiliana is counting on you

Gemiliana Assorgia needs your help with “MOFA VIETNAM: Sardinia Calling Vietnam”. Join Gemiliana and 6,689 supporters today.