LE SCUOLE DI PRATO SCRIVONO ALLA MINISTRA AZZOLINA: "NO ALLE CLASSI POLLAIO"

LE SCUOLE DI PRATO SCRIVONO ALLA MINISTRA AZZOLINA: "NO ALLE CLASSI POLLAIO"

0 hanno firmato. Arriviamo a 2.500.
Quando arriverà a2.500 firme, questa petizione avrà più possibilità di essere presa in considerazione dai media e dai giornali locali!

Francesco Puggelli ha lanciato questa petizione e l'ha diretta a Patrizio Bianchi (Ministro dell'Istruzione) e a

Dalla crisi a un’opportunità: a settembre vogliamo una SCUOLA RINNOVATA! No alle classi pollaio.

Il mondo della scuola pratese chiede al ministro Lucia Azzolina di assumere nuovi insegnanti in vista di settembre. Assieme agli interventi degli enti locali per garantire spazi adeguati, l’investimento sul corpo docente è l’azione necessaria per fare quel salto di qualità che garantirà una scuola anche migliore di quella pre-Covid. Si esce davvero da un’emergenza solo se rafforzati. Per questo, tutti insieme, chiediamo al Ministero un’azione davvero incisiva per garantire un adeguato numero di cattedre e classi dai numeri ridotti, che favoriscono una migliore didattica, a beneficio di studenti e insegnanti e assicurare alla scuola pratese, che registra una continua crescita della popolazione scolastica, un futuro dignitoso.

Qui puoi leggere la lettera alla Ministra

0 hanno firmato. Arriviamo a 2.500.
Quando arriverà a2.500 firme, questa petizione avrà più possibilità di essere presa in considerazione dai media e dai giornali locali!