NO al Decreto LAV

NO al Decreto LAV

0 hanno firmato. Arriviamo a 1.500.
Più firme aiuteranno questa petizione a destare l'interesse dei media locali. Aiuta a portare questa petizione a 1.500 firme!
Alessio Scierra ha lanciato questa petizione e l'ha diretta a Mario Draghi (Presidente del Consiglio dei Ministri) e a

Il REGOLAMENTO (UE) 2016/429 DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO del 9 marzo 2016 relativo alle malattie animali trasmissibili e che modifica e abroga taluni atti in materia di sanità animale («normativa in materia di sanità animale») ha allettato, solo ed esclusivamente in Italia, alcune associazioni animaliste che hanno proposto il disegno di legge delega n.1721. Tra gli obiettivi ritroviamo la delegazione del governo ad emanare decreti legislativi volti a prevedere misure al commercio di animali, affiancate da un sistema sanzionatorio adeguato ed efficace, tra cui uno specifico divieto all'importazione, alla conservazione e al commercio di fauna selvatica ed esotica, anche al fine di ridurre il rischio di focolai di zoonosi, nonché l'introduzione di norme penali volte a punire il commercio di specie protette. La parola "anche" fa ben pensare che la principale finalità di questa proposta di legge non è quella suggerita dal regolamento europeo dove si fa riferimento, con ottica di sanità, perlopiù a fauna selvatica a scopo alimentare.

Nel 2021 si può affermare che gli animali "esotici" in Italia nascono in cattività (pertanto non sono veicolo di zoonosi), crescono in ambienti che assicurano loro benessere psico-fisico, partecipano alla conservazione salvaguardando patrimoni genetici e instaurano rapporti di affezione proprio come cani e gatti! 

Aiutaci a combattere la disinformazione! Firma questa petizione e condividila!

 

0 hanno firmato. Arriviamo a 1.500.
Più firme aiuteranno questa petizione a destare l'interesse dei media locali. Aiuta a portare questa petizione a 1.500 firme!