Salviamo Villa Antonini di Saciletto di Ruda

Salviamo Villa Antonini di Saciletto di Ruda

0 hanno firmato. Arriviamo a 1.000.
Più firme aiuteranno questa petizione ad essere inclusa tra le petizioni raccomandate. Aiuta a portare questa petizione a 1.000 firme!
Associazione Cervignano Nostra ha lanciato questa petizione e l'ha diretta a ministero della cultura e a

Villa Antonini di Saciletto di Ruda, che ha ospitato Ossi Czinner, grande artista, scultrice e grafica di fama internazionale, risale alla metà del Cinquecento, grazie alla famiglia Antonini, già proprietaria del Castello di Saciletto e prima ancora di diversi palazzi fatti erigere a Udine in quegli anni, uno dei quali progettato dal Palladio.

Massima preoccupazione per lo stato di degrado in cui versa la Villa, è stata in questi anni espressa e oggetto di particolare attenzione da parte del Comune di Ruda grazie al docufilm del regista Piero Tomaselli e alle tante lettere inviate alle diverse Autorità: all'Agenzia del Demanio, alla Regione FVG, al Prefetto e alla Soprintendenza regionale, per mettere in luce la necessità di provvedere con urgenza a fermare il degrado della struttura.

I primi crolli si sono già verificati e Il degrado sta avanzando sempre più e sta pregiudicando l'intero stabile. Bisogna agire in fretta e trovare una soluzione che porti ad un'azione concreta di salvaguardia prima che il bene si riduca a un cumulo di macerie, sorte purtroppo già toccata alla omonima Villa Antonini di Cavenzano.

Per sommi capi, nell'interesse di sollecitare il recupero del prezioso bene architettonico, si ricordano alcuni passaggi della vicenda complessa che ha portato la Villa nelle odierne condizioni. Nel mese di maggio 2015 la società privata (Geoclima srl) partecipava all'esecuzione immobiliare del Tribunale di Udine aggiudicandosi l'acquisizione della villa, ancorchè per parti indivise. Ma il Tribunale di Udine, revocava l'assegnazione provvisoria e disponeva la restituzione della cauzione versata alla Ditta Geoclima srl.

Tenuto conto della situazione di stallo sulla proprietà (ancora oggi bloccata!), per mero interesse di tutela architettonica e paesaggistica, il Comune di Ruda chiedeva formale incontro c/o l’Ufficio demanio. Tra attese e promesse, tra queste anche un'ipotesi di prelazione sull'acquisto da parte del Ministero, siamo ancora qui in attesa di una via d'uscita. Non ci stancheremo di cercare soluzioni per salvare questa straordinaria Villa. Si chiede di sbloccare quest’assurda situazione sulla proprietà che impedisce, che l'immobile possa essere acquistato e riqualificato, da parte di investitori privati e/o pubblici.

Per questo, Vi chiediamo di aiutarci, a sottoscrivere la nostra raccolta di firme per:

SALVARE VILLA ANTONINI DI SACILETTO 

e di votarla NEI LUOGHI DEL CUORE DEL FAI. 

Il Sindaco del Comune di Ruda -  arch. Franco Lenarduzzi

L'Associazione “Cervignano Nostra”  arch. Michele Tomaselli

0 hanno firmato. Arriviamo a 1.000.
Più firme aiuteranno questa petizione ad essere inclusa tra le petizioni raccomandate. Aiuta a portare questa petizione a 1.000 firme!