GIUSTIZIA PER IL CANE DI GELA E PER TUTTI GLI ALTRI UCCISI CRUDELMENTE

0 hanno firmato. Arriviamo a 35.000.


TUTTI COLPEVOLI DAL SINDACO AI CITTADINI IN PRIMIS, CHE NON STERILIZZANO E ABBANDONANO, MA POI NON VOGLIONO I RANDAGI FRA I PIEDI, E PENSANO DI RISOLVERE IL PROBLEMA UCCIDENDOLI NEL PEGGIORE DEI MODI. I CANI DI GELA NON MANGIANO E NON BEVONO DA GIORNI COSTRETTI AD ELEMOSINARE DAI CITTADINI CHE LI CACCIANO VIA INDIGNATI, I CANI FANNO BRANCO E AGGREDISCONO, DI CHI E' LA COLPA? NON DEI CANI, MA DI UN INSANA E INCIVILE MENTALITA' CHE PENALIZZA I POVERI ANIMALI INDIFESI. CHIEDIAMO GIUSTIZIA E PENE SEVERE PER CHI SI MACCHIA E SI E' MACCHIATO DI TANTA MISERABILE CRUDELTA'.

La storia del povero cane legato alla macchina e trascinato sino alla morte ci ha sconvolto, ma purtroppo con nostro rammarico dobbiamo comunicarvi che i cittadini di Gela sono recidivi, non è la prima volta che succede, ma è successo anche in passato a un altro cane, un Pitbull gli hanno riservato lo stesso crudele trattamento e sempre per lo stesso motivo, non vogliono i randagi, che loro stessi abbandonano, adesso il triste e crudele avvenimento si è ripetuto Ovviamente nessun colpevole ha pagato in passato e nessun colpevole pagherà per quest'altro efferato delitto. NOI CHIEDIAMO GIUSTIZIA PER LUI E PER TUTTI GLI ALTRI CHE HANNO SUBITO LE STESSE CRUDELTA'.

Cane legato ad una macchina e trascinato per ore sino alla morte, ritrovato alle porte di Gela. L’episodio accade a meno di ventiquattro ore dall’episodio di aggressione da parte del branco che una persona di Gela ha subito sulla spiaggia di Macchitella.
C’è chi ha deciso di risolvere il problema eliminando tutti i cani randagi Una violenza ingiustificata nei confronti del quattro zampe, la cui unica colpa è quella di essere stato abbandonato. I cani di Gela non vedono cibo e acqua da giorni, ma nessuno si preoccupa per loro. Questo non lo sottolinea nessuno. Anzi ieri si è assistito agli interventi di coloro che pensano di risolvere la situazione con un uccisione di massa
Sì perché se un randagio aggredisce lo fa per fame e sete, mentre se un uomo uccide un randagio lo fa per violenza gratuita.
Ieri sul social network, alla vista delle foto la giovane aggredita, tante le polemiche alle amministrazioni.
Molte le associazioni che si occupano dei cani abbandonati, ma tutto grava sulle loro spalle. Nessun aiuto economico è stato mai dato ai volontari. Il sindaco si assuma le proprie responsabilità. IL SINDACO DI GELA LUCIO GRECO SI DEVE ASSUMERE LE PROPRIE RESPONSABILITA' RISPETTANDO LE LEGGI E FACENDOLE RISPETTARE DAI CITTADINI.