#km60Salaria FIRMA PER FERMARE LA STRAGE

0 hanno firmato. Arriviamo a 1.500.


#km60Salaria - Una raccolta di firme per l’adeguamento e la messa in sicurezza della Salaria.

La petizione parte da chi sulla consolare ha perso, due mesi fa, il figlio. Mario Ventrone, papà di Francesco, 26 anni, che ha deciso di intraprendere questa battaglia di civiltà per interrompere il triste bollettino di guerra che si consuma ogni giorno o quasi sulla più importante e trafficata via di collegamento del territorio.

In particolare nel tratto tra il km 56 e il km 64, uno dei più pericolosi, dove negli ultimi 9 anni hanno perso la vita otto persone e un’altra trentina sono rimaste gravemente ferite.

Solo, dicevamo, per rimanere a quel tratto maledetto, caratterizzato da una serie di curve prima del rettilineo in direzione Poggio San Lorenzo. E’ lì che il 28 ottobre ha perso la vita anche Francesco Ventrone, di Rocca Sinibalda, che, insieme a tre amici e colleghi di lavoro (Luca Renzi, 47enne di Ornaro, e Mirko Magi, 19enne di Torricella, sono morti; Simone Colangeli, 27 anni, anche lui di Torricella, è rimasto gravemente ferito), percorreva la Salaria, proprio per raggiungere il posto di lavoro, un supermercato a Fiano Romano. La Matiz su cui viaggiavano si è scontrata con una Jeep Suzuki su cui c’era Micaela Angel, 71 anni venezuelana ma residente ad Acquasanta Terme, in provincia di Ascoli Piceno, morta anche lei.

Una tragedia che ha sconvolto le comunità in cui vivevano le vittime e spinto il papà di Francesco a reagire per cercare di trasformare il dolore in un’occasione di rinascita per tutti. Agganciandosi al progetto presentato l’anno scorso da Anas per riqualificare la Salaria, che prevede interventi per 650 milioni da Roma ad Ascoli Piceno, e, in particolare, all’impegno di realizzare corsie supplementari per i veicoli lenti nei tratti di salita tra il km 36.4 e 64.

“Occorre intervenire il prima possibile - dice Mario Ventrone - perché nessuno più debba trascorrere un Natale senza un figlio o una persona che amava”.

Chiediamo il sostegno della vostra firma affinché gli interventi possano essere realizzati quanto prima, in quanto le somme necessarie risultano già stanziate.

Piano Ammodernamento Salaria ANAS