Intitoliamo una strada di Genova a Raffaele Piccini

Intitoliamo una strada di Genova a Raffaele Piccini

0 hanno firmato. Arriviamo a 500.
Più firme aiuteranno questa petizione a ottenere una risposta da parte del decisore. Aiuta a portare questa petizione a 500 firme!
Enrico Castanini ha lanciato questa petizione e l'ha diretta a Sindaco di Genova

Firma anche tu per intitolare una strada di Genova a Raffaele Piccini

L’ingegner Piccini, come alla Marconi hanno sempre chiamato Raffaele Piccini non solo per ragioni professionali ma soprattutto come forma di grande, spontaneo rispetto, è stato senza dubbio alcuno un protagonista di spicco assoluto dei successi industriali della città di Genova, avendo guidato la Marconi dagli anni ’70 fino alla metà degli anni ‘90. Una carriera costellata di successi aziendali e personali, confermata anche da diversi riconoscimenti, tra cui la nomina a Cavaliere di Gran Croce nel 1991 e Cavaliere del Lavoro nel 1996.

Indubbiamente dotato di una mente brillante, di una capacità di leadership fuori dal comune, Raffaele Piccini è stato un visionario estremamente concreto: sotto la sua guida, la Marconi si è sviluppata, è cresciuta, ha creato lavoro sul territorio genovese, ligure e nazionale, portando costanti innovazioni tecnologiche sul mercato, ma sempre su basi solide e con azioni sostenibili e ponderate.

Ha guidato per decenni la Marconi facendole assumere e mantenere a lungo una posizione di leadership mondiale nel settore delle Telecomunicazioni civili e militari, un settore strategico caratterizzato da una accesa competizione internazionale.  Non solo: ha sempre saputo farsi apprezzare e rispettare ai vertici della holding General Electric, nel cui ambito la Marconi era ricompresa, consolidando il posizionamento della Marconi Italiana all’interno della holding e mantenendo, comunque, una ampia autonomia di azione.

Raffaele Piccini è riuscito anche nell’intento di mantenere l’azienda da lui guidata sempre presente e ben radicata sul territorio, attingendo giovani talenti dalla formazione scolastica e universitaria, valorizzando i più meritevoli e offrendo ad ognuno l’opportunità di crescere. Ha infatti plasmato diverse generazioni di genovesi: non solo tecnici, ma anche manager di altissimo livello che si sono fatti strada. I "marconiani" ancora oggi rappresentano l’eccellenza di Genova in Italia e nel mondo.

0 hanno firmato. Arriviamo a 500.
Più firme aiuteranno questa petizione a ottenere una risposta da parte del decisore. Aiuta a portare questa petizione a 500 firme!