Liberiamo i fenicotteri di Aruba!

0 hanno firmato. Arriviamo a 150.000.


Ogni giorno nell’isola di Aurba migliaia di persone si scattano fotografie in compagnia di bellissimi fenicotteri.

L’aspetto negativo della cosa, e che voglio portare alla vostra attenzione, è che questi poveri animali hanno le ali “pinzate” così da essere obbligati a rimanere lì e a non volare via.

Gli stabilimenti balneari pinzano le ali dei fenicotteri per aumentare i flussi turistici e guadagnare più soldi grazie alle visite guidate.

Questo non è turismo sostenibile.
Questo non è umano.
Tutto questo è  riprovevole.

Liberiamo i fenicotteri di #Aruba!

Per maggiori informazioni: leggi qui