PETIZIONE CHIUSA

Lettera al Direttore del TG1 sulla propaganda animalista contro la ricerca scientifica

Questa petizione aveva 1.797 sostenitori


Egregio Direttore Mario Orfeo,
a nome dell’Associazione Pro Test Italia esprimiamo il forte disappunto per il servizio di Roberta Badaloni sulla sperimentazione animale andato in onda nell’edizione delle 8.00 del 22 Novembre 2016.
Nel servizio, ad esempio, si è parlato di un braccio di ferro tra la LAV e l’Università di Modena e Reggio Emilia riguardante l’utilizzo di macachi nella ricerca, mentre è stata la stessa Università a darli in adozione essendo terminati i fondi per la ricerca. Inoltre si è voluto far credere che la gran parte degli esperimenti sui macachi siano invasivi, quando nella realtà la maggior parte degli esperimenti effettuati sui primati sono di natura squisitamente comportamentale.
Da ultimo ma non meno importante, protestiamo perché a parlare di sperimentazione animale sui primati sia stata chiamata solo l’esponente della LAV Michela Kuan, senza alcun contraddittorio.
Ricordiamo, infatti, che secondo una ricerca della prestigiosa rivista scientifica Nature, il 91,7% degli scienziati ritiene essenziale la sperimentazione animale per la ricerca, a fronte di un 5% che non si è pronunciato.

E' facile fare un parallelismo con analoghi casi di disinformazione scientifica, dove la stampa spesso ha dato voce a fantasiose tesi non supportate dalla comunità scientifica e che solo danni hanno prodotto e continuano a produrre come nel caso Stamina (dove a causa della campagna mediatica ci sono volute ben tre commissioni scientifiche ministeriali e un'azione della procura per mettere fine ad una pseudoterapia che la comunità scientifica aveva bocciato sin da subito).

Questo spazio concesso a teorie pseudoscientifiche è tanto più grave se si considera quanto poco spazio venga dato alla scienza e alla ricerca nei telegiornali ed, in particolare, in quelli che godono di un canone per prestare un servizio pubblico. Dal 2011 al 2013, ad esempio, nei telegiornali RAI solo 1h e 51min in totale è stata dedicata alla ricerca, cioè una notizia ogni 1296! Ma c’è di più: di questa ora e 51min ben 1h e 30min è stata dedicata alle proteste animaliste.

Come associazione ci auguriamo che d’ora in poi il TG1 rispetti, se non le percentuali di consenso sopra riportate (che sarebbe la scelta più corretta, anche per evitare di alimentare credenze pseudoscientifiche che solo danni possono portare) almeno la par condicio: se proprio si deve riportare il parere scandalosamente antiscientifico degli animalisti, almeno che si intervistino anche esperti del settore che facciano sentire l’altra campana, quella di una scienza continuamente bistrattata ma che non per questo smette di portare benefici a tutti noi.

Cordiali saluti,
il Direttivo di Pro-Test Italia



Oggi: Pro-Test Italia conta su di te

Pro-Test Italia ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Lettera al Direttore del TG1 sulla propaganda animalista contro la ricerca scientifica". Unisciti con Pro-Test Italia ed 1.796 sostenitori più oggi.