L'arte a secco - Ridate l'acqua alla scultura-fontana di Marcello Guasti!

0 hanno firmato. Arriviamo a 500.


​Chiunque sia passato dal casello Firenze-Impruneta l'ha vista: è la scultura "Terra, Aria, Acqua, Fuoco" di Marcello Guasti, artista fiorentino di riconosciuto valore, che ha attraversato mezzo secolo con la sua variegata produzione.

Questo gnomone inclinato in cemento e bronzo, alto 11 metri, completato nel 1995, fu pensato anche per diventare un monumento di grande impatto scenografico degno di accogliere chi arrivava in città da quello snodo.

In effetti da allora migliaia di persone da tutto il mondo hanno visto l'opera, ma purtroppo solo una minoranza l'ha potuta apprezzare nella sua completezza, perché alla scultura-fontana da troppo tempo manca l'elemento essenziale: l'acqua!

L'acqua dovrebbe cadere dalle nubi raffigurate in cima allo gnomone e poi tornare in circolo... purtroppo la fontana è stata riattivata solo per alcuni mesi nel 2015, ma oggi è di nuovo spenta, con una perdita evidente del senso complessivo dell'opera e un notevole danno di immagine per Firenze e la Toscana.

Firenze è spesso accusata di fossilizzarsi nella conservazione del proprio passato glorioso, con una scarsa sensibilità per l'arte moderna e contemporanea: il caso della scultura di Guasti è un esempio lampante - purtroppo non l'unico - di debole valorizzazione e mancato rispetto di una delle poche opere d'arte monumentali del Novecento presenti in città. 

​Non solo, la disattenzione e l'incuria verso questo monumento ci appaiono anche offensive verso la dignità di un grande artista fiorentino oggi ultra 90enne che nella sua opera ha spesso reso omaggio al paesaggio e alla natura della nostra regione.

Ci rivolgiamo pertanto alle istituzioni e alle amministrazioni competenti, alle forze politiche e a tutte le realtà della società civile interessate all'arte e alla cultura perché si adoperino per il ripristino dell'integrità formale e funzionale della scultura "Terra, Aria, Acqua, Fuoco" e perché vigilino sulla sua futura manutenzione ordinaria e straordinaria.

Primi firmatari:
Antonio Natali, storico dell'arte, già direttore degli Uffizi
Cristiana Perrella, direttrice del Centro Arte Contemporanea Pecci
Fondazione Michelucci
Sergio Risaliti, direttore del Museo Novecento
​​Fabio Cavallucci, critico d'arte, già direttore del Centro Arte Contemporanea Pecci
​Carlo Palli, collezionista
​Severino Saccardi, direttore di Testimonianze
Joele Risaliti, presidente dell'Associazione Art Art
Paolo Bolpagni, direttore della Fondazione Ragghianti



Oggi: cecilia conta su di te

cecilia stefani ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "L'arte a secco - Ridate l'acqua alla scultura-fontana di Marcello Guasti!". Unisciti con cecilia ed 312 sostenitori più oggi.