Illuminazione Pubblica Stradale - zone rurali Lama-San Vito al Sindaco di Taranto

0 hanno firmato. Arriviamo a 100.


Preg.mo Sindaco del Comune di Taranto Rinaldo Melucci,

con la presente per richiedere quanto prima possibile la realizzazione di un regolare impianto di illuminazione nelle frazioni (non periferie) di San Vito-Lama.

Iuc è l'acronimo di Imposta Unica Comunale, il tributo istituito con la legge di Stabilità 2014. Questa nuova Service Tax più che una vera e propria imposta è una sorta di contenitore che racchiude in sé tre distinti tributi:Imu,Tasi e Tari.

La Iuc si basa, così come sancito dalla norma istitutiva, su due presupposti impositivi:

• il primo costituito dal possesso di immobili e collegato alla loro natura e valore;

• l’altro collegato all’erogazione e alla fruizione di servizi comunali.

La mia istanza si basa proprio su quest’ultimo presupposto impositivo, la fruizione di servizi comunali.

Ebbene sì i servizi comunali, completamente inesistenti nei quartieri San Vito e Lama del Comune di Taranto.

I cittadini di Taranto residenti in codesti quartieri, pagano le tasse per servizi non goduti.

Zona Battaglia Lama, Zona Lido Bruno, tassate con maggiorazione poiché zone considerate turistiche data la vicinanza del nostro bellissimo mare.

Due quartieri violentati da diverse problematiche, in primis dai cittadini incivili che senza alcun minimo senso civico, “scocciati” dalla mancata presenza di cassonetti dei rifiuti, poiché vige il servizio di raccolta differenziata, si sentono autorizzati a gettare i rifiuti solidi urbani sul ciglio delle strade (materiali edili, cibo, plastica, metalli ed addirittura come da me documentato carcasse di animali domestici).

In secundis da un’amministrazione assente che viola in toto il diritto del cittadino, mancanza di illuminazione stradale su strade trafficante da trasporti pubblici, manto stradale disastrato, mancanza di delimitazione carreggiate, pulizia strade mai avvenuta, pulizia e disinfestazione delle aree verdi avviene una volta l’anno con pessimi e superficiali risultati.

Tutto questo non porta che ad un’unica conseguenza mancanza di igiene, malattie, furti, incidenti, calo del turismo e dulcis in fundo danno all’immagine della nostra città, sì perché la nostra città andrebbe amata e rispettata, sia da chi ci risiede, da chi viene ospitato e soprattutto da chi ci amministra che dovrebbe dare l’esempio.

Siamo stati abbandonati da tutti, occorrerebbe ridare decoro urbano (illuminazione compresa) e manutenzione costante alle zone, occorrerebbe mobilitare ronde di vigili urbani ed applicare telecamere di videosorveglianza così come è stato fatto per il depuratore acquedottistico, in modo da educare gli incivili e rendere sicure le zone, oltre a restituire ai cittadini i diritti che li sono stati soppressi.

Una buona illuminazione partecipa alla sicurezza di automobilisti, motocilisti, ciclisti e pedoni aumentando la visibilità dei percorsi così riducendo le possibilità di incidenti. Oltre ad assicurare una maggiore sicurezza negli spostamenti, permette di scongiurare atti di microcriminalità e contribuisce al senso di sicurezza e di benessere di ognuno.La gestione dell'illuminazione pubblica è di competenza dei Comuni. Siamo cittadini di Taranto e per questo ci rivolgiamo al Sindaco e chiediamo la realizzazione di nuovi punti luce anche con nuove tecnologie a risparmio energetico (led fotovoltaico) nelle strade di campagna, si evidenzia una situazione di costante pericolo soprattutto negli incroci, dovuta alla mancanza di pubblica illuminazione.

Si rammentava, tra le altre cose, che le abitazioni ivi ubicate sono abitate per 365 giorni l’anno.



Oggi: Gianluca conta su di te

Gianluca Ancora ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Illuminazione Pubblica Stradale - zone rurali Lama-San Vito al Sindaco di Taranto". Unisciti con Gianluca ed 34 sostenitori più oggi.