Yulin, stop al mercato della carne di Cane e Gatto

0 hanno firmato. Arriviamo a 1.000.


A giugno, ogni anno, si tiene il Festival della carne di cane di Yulin. Dagli 11 mila ai 15 mila cani sono macellati per la tradizionale sagra alimentare. I cani, allevati per la produzione di carne, sono spesso prelevati dalle strade oppure rubati alle loro famiglie. Vengono tenuti per quasi tutta la loro vita in gabbie metalliche. Dopo diversi colpi alla testa vengono lasciati in stato di parziale incoscienza. I macellai danno il colpo di grazia alla testa. I cani continueranno a perdere sangue. Per morire dopo qualche minuto di agonia, cercando invano di scappare. Questo è un Abominio.

È impossibile rimanere muti davanti a queste atrocità. Ogni animale ha diritto di vivere come me e come te. È arrivata l'ora di un cambiamento, di una presa di coscienza di quelle che sono le vere problematiche di questo pianeta. Questo mercato come molte altre pratiche in tutto in mondo dove l' animale viene torturato per poi essere brutalmente ucciso ci dovrebbe fare riflettere data la situazione che stiamo vivendo nel bel mezzo di una pandemia globale il quale non si può negare che le cause diano riconducibili proprio al rapporto malsano fra essere umano e animale. Il pianeta si sta ribellando. Io voglio fare di più e voi?