ABOLIAMO ASPETTATIVA DI VITA PER DIRITTO ALLA PENSIONE

0 hanno firmato. Arriviamo a 75.000.


Il meccanismo di ADEGUAMENTO DELLA SPERANZA DI VITA è stato introdotto con il pretesto di mettere a punto delle misure stabili di contenimento della spesa previdenziale.

E' un meccanismo permanente di adeguamento dei requisiti pensionistici che determina  UN AUMENTO INFINITO DELL'ETA' UTILE PER ACCEDERE ALLA PENSIONE.

La conseguenza è che si sa con certezza quando si incomincia a lavorare ma non si può determinare oggi a che età si andrà in pensione.

L’età anagrafica che ci vorrà, sarà legata alla speranza di vita, che è stata aggiornata nel 2013 (di 3 mesi), nel 2016 (di ulteriori 4 mesi per un totale di 7 mesi), e sarà aggiornata, a meno che non si fermi l’aumento dell’aspettativa di vita, nel 2019 e poi da allora in poi ogni due anni (e non più ogni tre anni).

PER LA PRIMA VOLTA DALLA FINE DELLA GUERRA QUESTA E' DIMINUITA CON UN AUMENTO DRAMMATICO DELLA MORTALITA'!

FIRMA LA PETIZIONE PERCHE':

LE PERSONE DEVONO SAPERE CON CERTEZZA QUANDO INIZIANO A LAVORARE QUALE SARA' L'ETA' DELLA PENSIONE

I CONTRIBUTI VERSATI NELLE CASSE PREVIDENZIALI NON DEVONO PIU' ESSERE USATI COME BANCOMAT DAL GOVERNO



Oggi: Luciano conta su di te

Luciano Cecchin ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Governo Italiano Presidenza del Consiglio dei Ministri: ABOLIAMO ASPETTATIVA DI VITA PER DIRITTO ALLA PENSIONE". Unisciti con Luciano ed 55.734 sostenitori più oggi.