Fondi per la Darsena e le periferie: Governo ripensaci, sblocca i finanziamenti!

Fondi per la Darsena e le periferie: Governo ripensaci, sblocca i finanziamenti!

0 hanno firmato. Arriviamo a 5.000.
Le petizioni con più di 5000 firme hanno il 50% di probabilità in più di raggiungere la vittoria!
Michele de Pascale ha lanciato questa petizione e l'ha diretta a Presidenza del consiglio dei ministri, Governo Italiano e a

Petizione per chiedere al Governo di liberare i fondi destinati alla riqualificazione delle periferie, rispettando gli impegni presi il 18 dicembre 2017 attraverso la sottoscrizione con i sindaci delle convenzioni e ristabilendo così la fiducia tra cittadini e istituzioni. 
Il Governo nel decreto Milleproroghe ha bloccato l’erogazione dei fondi per la realizzazione dei progetti del Bando periferie, compreso il nostro progetto Ravenna in Darsena – il mare in piazza.
Per Ravenna si tratta di un finanziamento di circa 12 milioni di euro destinati alla realizzazione di un quartiere moderno, sicuro, inclusivo, partecipato e attrattivo. 

Questi fondi ci servono per:
-       una Darsena più bella, viva e sicura con una passeggiata sul lungocanale, un pontile di accesso all’acqua, un nuovo sistema di videosorveglianza e la riqualificazione di edifici e comparti che diverranno locali e luoghi di socialità;
-       una Darsena più connessa e con più servizi con la realizzazione del prolungamento del sottopasso della stazione, il collegamento con il mare e il trasporto passeggeri e il potenziamento del punto di accesso alla città di Piazza Aldo Moro per accogliere al meglio turisti e visitatori;
-       un Candiano più pulito grazie alla realizzazione dell’infrastruttura fognaria.

Investire nelle periferie significa investire nel futuro delle nostre città e delle comunità. Si tratta di progetti di importanza fondamentale: strutture sportive, case popolari, contenitori culturali, parchi e tanti altri interventi per la qualità della vita e la sicurezza di intere aree urbane.
Siamo fiduciosi che nel Governo e nel Parlamento siano presenti sensibilità attente al benessere e alla prosperità delle nostre periferie e dei cittadini che le amano e le vivono ogni giorno. A loro vogliamo rivolgerci per chiedergli di ripensarci e sbloccare i fondi.

0 hanno firmato. Arriviamo a 5.000.
Le petizioni con più di 5000 firme hanno il 50% di probabilità in più di raggiungere la vittoria!