NO DEPOSITO SCORIE NUCLEARI MONTALBANO JONICO E BASILICATA !!!

0 hanno firmato. Arriviamo a 7.500.


Noi cittadini, associazioni ed istituzioni della Città di Montalbano Jonico esprimiamo il nostro più grande dissenso alla localizzazione nel nostro terrotorio comunale e regionale della Basilicata del Deposito Nazionale dei rifiuti radioattivi e Parco Tecnologico ex D.lgs. n. 31/2010. Infatti, Il territorio del Comune di Montalbano Jonico e della Regione Basilicata è caratterizzato: a) per lo sviluppo di una economia territoriale legata al turismo, all’agricoltura e all’alimentazione, settori che non si conciliano con lo sviluppo distorto che si potrebbe generare con la realizzazione del deposito nazionale dei rifiuti radioattivi; b) per l’importante della qualità ambientale, naturalistica, archeologica, culturale, agricola, alimentare e turistica nella quali si è investito negli scorsi anni attraverso ingenti risorse che hanno contribuito alla valorizzazione delle risorse e dell’economia del territorio; c) dalla presenza di una grande quantità d’acqua prodotta dal bacino idrografico lucano, incentrato sui cinque fiumi: Bradano, Basento, Cavone, Agri e Sinni, che si sviluppano da est verso ovest, sfociano nel mar Jonio e i cui bacini si estendono su circa il 70% del territorio regionale. In media si utilizza un miliardo di metri cubi all’anno per alimentare un complesso sistema di opere idrauliche in grado di rendere disponibile la preziosa risorsa per i diversi usi sia nella Regione Basilicata e nella Regione Puglia. La realizzazione di un deposito di rifiuti radioattivi nelle aree del territorio della Regione Basilicata comprometterà le risorse ambientali e qualsiasi ipotesi di sviluppo economico e sociale del territorio generando un sviluppo distorto che determina la desertificazione culturale e sociale delle aree direttamente interessate e dell’intero territorio regionale; CONSIDERATO che il territorio è caratterizzato: da un’attività agricola con colture pregiate anche ad alta intensità; dalla Riserva Naturale dei Calanchi; dal Bosco di Andriace; dalla delimitazione tra i fiumi Agri e Cavone; da una distanza dal mare di solo 5 km; da una preoccupente sismicità.

La popolazione deve dare segno di unità, condivisione e compattezza.

Firmiamo e condividiamo tutti la petizione: "NO ALLE SCORIE NUCLEARI A MONTALBANO JONICO E IN BASILICATA". Difendiamo la nostra terra il nostro futuro e il diritto alla salute.