Stop al "Decreto Sicurezza" per un Paese solidale, sicuro e tollerante.

0 hanno firmato. Arriviamo a 7.500.


A partire da Crotone si sono realizzati gli effetti del “Decreto sicurezza”, votato da tutti i parlamentari di maggioranza, che ha costretto in strada uomini, donne e bambini, sovvertendo i principi della nostra Costituzione.
Cittadine e cittadini come noi oggi non si sentono rappresentati da questo Governo e dalle parlamentari di maggioranza del nostro territorio che, con il loro voto, hanno permesso a norme disumane ed illiberali di diventare legge.
Una legge che acuirà il senso di insicurezza e lo scontro sociale nei territori, a partire dal nostro.
Una legge che nega i principi di giustizia sociale e di uguaglianza, minacciando la coesione sociale e mettendo definitivamente in discussione decenni di lotte e conquiste per i diritti di tutti.
Norme come questa contribuiscono a creare ulteriore povertà, degrado e marginalità. Noi vogliamo un Paese solidale, sicuro e tollerante.
Per questo chiediamo il ritiro del decreto sicurezza.
Alle due parlamentari crotonesi, Elisabetta Barbuto e Margherita Corrado, che hanno convintamente votato quel decreto, diciamo: DIMETTETEVI!
Invitiamo le cittadine ed i cittadini di tutti i territori a chiedere le dimissioni dei parlamentari che hanno approvato il decreto sicurezza.
Chiediamo alla Prefettura di non sbattere in strada uomini, donne e bambini, di non condannarli all’invisibilità, costruendo piuttosto adeguate reti di protezione.



Oggi: Comitato Stop "Decreto Sicurezza" conta su di te

Comitato Stop "Decreto Sicurezza" ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Governo e Parlamento Italiano: Stop al "Decreto Sicurezza" per un Paese solidale, sicuro e tollerante.". Unisciti con Comitato Stop "Decreto Sicurezza" ed 6.285 sostenitori più oggi.