Vittoria confermata

Giustizia per Tigrotta e per i cani di nessuno

Questa petizione ha creato un cambiamento con 35.711 sostenitori!


Non permetteremo che la sua morte si concluda con un nulla di fatto solo perché lei era un randagio: Tigrotta rappresenta gli Avolesi che amano gli animali, li rispettano, li aiutano.

Chiediamo che vengano sentite le persone che nei giorni antecedenti alla sua morte hanno inneggiato all'odio nei confronti dei randagi.

Vogliamo dare un segnale forte alla cittadinanza e alle autorità preposte: la zona deve essere bonificata, i bocconi avvelenati sono un pericolo per tutti, per i randagi, per i cani di proprietà e anche per i bambini. 

Chiediamo la massima collaborazione delle autorità preposte a verificare l’avvelenamento di Tigrotta tramite autopsia nel più breve tempo possibile per poter così procedere ad una denuncia circostanziata per cui l’associazione Canisciolti onlus si costituisce parte civile.



Oggi: Canisciolti onlus conta su di te

Canisciolti onlus ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Giustizia per Tigrotta e per i cani di nessuno". Unisciti con Canisciolti onlus ed 35.710 sostenitori più oggi.