TAMPONI CALMIERATI PER TUTTI/E

0 hanno firmato. Arriviamo a 1.500.


Firma anche tu per avere i Tamponi calmierati 

La Pandemia da Covid-19 ha messo in evidenza in modo drammatico come da tempo sia stato disatteso l’Art. 32 della nostra Costituzione: “La Repubblica tutela la salute come fondamentale diritto dell’individuo e interesse della collettività, e garantisce cure gratuite agli indigenti. (…)”

Le conseguenze purtroppo sono misurabili nel numero dei morti: la Lombardia ha un indice di letalità del 5,4 %, contro una media nazionale del 3,4%. Sostanzialmente è la prima “comunità” al mondo in questo tragico primato.

Mentre si procede a rilento con il vaccino, il tracciamento sul territorio rimane il nodo fondamentale e imprescindibile su cui basare la prevenzione e l’individuazione di nuovi focolai ed ha un nome preciso: tamponi antigenici rapidi. Non solo prevenzione e diagnosi precoce, ma anche un enorme risparmio di risorse necessarie per arginare la malattia conclamata. 

Il tampone rapido antigenico è uno strumento veloce a bassissimo costo industriale che si può fare ovunque, in sicurezza, per operatori, cittadini e cittadine, e in economia, come ci dimostra l’esempio che abbiamo a Milano con i “Tamponi gratuiti e sospesi” realizzati dalla brigata sanitaria Soccorso Rosso e Medicina solidale. Un modello solidale che può essere un esempio pragmatico e operativo di come investire i soldi pubblici. 

Constatiamo invece che questa necessità e urgenza, è stata lasciata a disposizione della sanità privata che “vende” questo servizio mediamente a 50 euro, con profitti esorbitanti, che sono ingiustificabili non solo rispetto all’articolo 32 della Costituzione, ma anche ai più elementari criteri di etica in un contesto cosi drammatico, oltretutto aggravato dalle difficoltà economiche di molte persone.

Per questo come Associazione Milano in Comune-Sinistra e Costituzione, lanciamo una petizione pubblica perché i tamponi rapidi siano realizzati a prezzi calmierati, coprendo il prezzo di costo e del lavoro del personale sanitario.

La prevenzione non può essere occasione di profitto in attesa che il vaccino sia disponibile per tutti e tutte.

Chiediamo anche che siano realizzati presidi itineranti per mettere in atto questo importante sistema di prevenzione e tutela, a partire dalle scuole e dai luoghi di lavoro.

Questo provvedimento del prezzo calmierato al prezzo di costo può essere imposto con ordinanze comunali, decreti regionali e nazionali, e quindi, rispettivamente, dai sindaci, dai presidenti di regione e da decreto del governo.

Firmate questa raccolta firme finalizzata ad ottenere i “tamponi calmierati”, cui dovranno seguire provvedimenti più strutturali a favore della sanità pubblica.

 

I destinatari sono i rappresentanti delle istituzioni competenti:

Il sindaco Sala per la città di Milano, 

il presidente Fontana per Regione Lombardia 

il presidente Conte per la Repubblica Italiana

 

Chiediamo l’immediata regolamentazione dei prezzi con l’adozione del “tampone calmierato”!

PROMUOVE 

Associazione Milano in Comune - Sinistra e Costituzione

ADERISCONO

Anpi Barona

Anpi Assago

Anpi "10 Agosto 1944"

Anpi di Zavattarello (PV)

Anpi Bovisa "Franco Severgnini"

Anpi Tiradritti di Chiusi (SI)

Associazione LEDD

Corsico Rossa e Solidale

Circolo di Milano dell'Associazione Nazionale di amicizia Italia-Cuba

Comitato di difesa della Sanità Pubblica - Milano città metropolitana del Sud Ovest

Medicina Solidale

Federazione Prc Milano

 

per adesioni di associazioni, movimenti e partiti scrivere a milanoincomune2016@gmail.com

www.milanoincomune.it

Pagina FB Milano in Comune
canale youtube Milano in Comune
podcast su spotify