STOP MASCHERINE SCUOLA PRIMARIA , RIDIAMO AI PICCOLI LA LIBERTA' DEL RESPIRO

STOP MASCHERINE SCUOLA PRIMARIA , RIDIAMO AI PICCOLI LA LIBERTA' DEL RESPIRO

0 hanno firmato. Arriviamo a 200.
Più firme aiuteranno questa petizione a destare l'interesse dei media locali. Aiuta a portare questa petizione a 200 firme!
Eva Mabellini ha lanciato questa petizione e l'ha diretta a Mario Draghi (Presidente del Consiglio dei Ministri) e a

Mi chiamo Eva Mabellini, sono la mamma di una meravigliosa bambina di quasi dieci anni che frequenta la classe quinta della Scuola Paritaria Serristori a Figline e Incisa Valdarno.

In questi mesi, per l'emergenza della pandemia, i nostri figli hanno dovuto subire delle coercizioni gravissime, lesive della loro libertà individuali e della loro espressione come esseri umani, come non potersi abbracciare, non poter giocare insieme, sono stati costretti a tenere la mascherina, o museruola che è più appropriato, nei luoghi al chiuso e anche all'aperto.

Con il dpcm del 25 Ottobre  hanno anche  chiuso le palestre, le piscine, hanno tolto o ridotto  la motoria nella loro scuola, gli hanno tolto tutto quello che era necessario per la loro crescita armoniosa e gioiosa di esseri umani.

I bambini hanno capito, loro malgrado si sono adeguati, hanno smesso di giocare e ridere insieme come facevano prima, li abbiamo educati a igenizzarsi continuamente le mani a addirittura pulire i loro banchi con gli spray alcolici tutti i giorni.

Con il dpcm del 2 Novembre che enterà in vigore domani, 6 Novembre, i nostri figli, frequentati la Scuola Primaria, saranno COSTRETTI a TENERE LA MASCHERINA TUTTO IL GIORNO, anche al banco quando stanno seduti. 

La classe V della Scuola Paritaria Serristori di Figline Valdarno si è ribellata a questa nuova coercizione, pura VIOLENZA PSICOLOGICA sui bambini, decidendo che da Venerdi 5 terrà i figli a casa e non li manderà più a Scuola.

La mascherina tenuta tutto il giorno nuoce gravemente, oltre alla loro libertà di espressione, alla loro salute impedendo di espellere naturalmente anidride carbonica come avviene nel libero respiro. Non trascuriamo i condizionamenti psicologici che queste misure creano e creeranno sui nsotri figli in funzione del loro benessere psico - fisico. 

Questo provvedimento, caro Presidente del Consiglio Conte, lede anche la convenzione sui diritti dell' infanzia e dell'adolescenza dell' ONU che all' art. 3 recita:" in ogni legge, provvedimento, iniziativa pubblica o privata, in ogni situazione problematica, l' Interesse del bambino/adolescente, deve avere la priorità" e all'articolo 12 prevede "il diritto dei bambini ad essere ascoltati in tutti i processi decisionali che li riguardano".

CHIEDIAMO CHE VENGA ELIMINATA TALE IMPOSIZIONE A DANNO DELLA SALUTE MENTALE E FISICA DEI NOSTRI FIGLI.

SE CIO' NON AVVERRA' NOI TERREMO I NOSTRI FIGLI A CASA, E LI FAREMO STUDIARE CON NOI.

Vi prego di firmare numerosi, ne va di mezzo il benessere fisico, mentale ed emotivo dei nostri bambini.

Eva Mabellini

Scuola Paritaria Serristori di Figline Valdarno .

5/11/2020

 

0 hanno firmato. Arriviamo a 200.
Più firme aiuteranno questa petizione a destare l'interesse dei media locali. Aiuta a portare questa petizione a 200 firme!