NO ALLE MASCHERINE AL BANCO NEL NUOVO DPCM

0 hanno firmato. Arriviamo a 10.000.


Nel testo del nuovo dpcm viene data l'indicazione dell'uso obbligatorio della mascherine in tutte le scuole esclusa la fascia 0/6 anni.

https://www.who.int/publications/i/item/WHO-2019-nCoV-IPC_Masks-Children-2020.1


In questo studio OMS e UNICEF mettono in risalto i potenziali danni dell'uso continuativo delle mascherine (senso di calore, irritazione, difficoltà respiratorie, disagio, distrazione, bassa accettazione) a fronte di benefici limitati negli under 12, che sono meno suscettibili all'infezione e meno protetti dalle mascherine in quanto non in grado di utilizzarle correttamente.

Nelle scuole sono già in vigore rigidissimi protocolli che i bambini, e le loro famiglie, hanno accettato ed attuato nei limiti del buonsenso.

Riduzione degli alunni per classe, ingressi scaglionati, igenizzazione delle mani, sanificazione delle superfici, frequente areazione dei locali, distanziamento fisico e tra i banchi hanno reso le scuole i luoghi più sicuri in cui i contagi sono ridotti al minimo.

L'indicazione dell'uso obbligatorio delle mascherine, che non sia quella già prevista dai protocolli del Ministero dell'istruzione e cioè in condizione di movimento o di distanziamento non sufficiente, non ha alcun fondamento scientifico.

Chiediamo con forza che questa misura non venga nemmeno presa in considerazione difendendo, davvero, la salute di bambini e ragazzi.

Come si può anche solo pensare di obbligare all'uso continuativo delle mascherine per un minimo di 4 ed un massimo di 8 ore bambini e ragazzi? 

Al banco, e quindi in condizione di staticità, la mascherina, come da indicazioni del CTS di agosto 2020 e come da indicazioni ministeriali, NON deve essere obbligatoria.