Il Governo Italiano chieda le Dimissioni alla Signora LAGARDE

0 hanno firmato. Arriviamo a 1.500.


Egregio Presidente ,negli ultimi 15 anni la BCE ,come la FED negli USA ,ha inciso pesantemente nella nostra economia . Mentre il Governatore Trichet francese , nella estate del 2011,  per contrastare l’aumento dello Spread, invece di contrastare la speculazione internazionale contro il Debito sovrano ,pose pesanti condizioni solo a noi e ai Paesi del Sud Europa,  Mario DRAGHI , nominato alla guida della BCE nel 2011 su proposta del Presidente Berlusconi , intervenne e disse che la BCE avrebbe fatto tutto quello che c’era da fare per resistere alla speculazione. Dopo quell’intervento lo Spread gradualmente iniziò a scendere . Oggi con le pesanti conseguenze del Coronavirus sulla economia italiana ed europea la neo eletta, anche col Suo voto, C. LAGARDE ha detto che non è compito della BCE intervenire sull’aumento dello Spread. Abbiamo visto le pesanti conseguenze sulle borse di quella frase ,  un forte calo delle azioni che oltre a danneggiare gli investitori consentirà a Gruppi esteri di acquistare le nostre migliori aziende a un costo dimezzato . Ma l’aumento dello Spread influirà su tutta la nostra economia , renderà più costoso il Debito Pubblico e renderà più costosi i mutui a famiglie e imprese. Tutto questo Non può essere tollerato. Occorre difendere molto meglio gli interessi del nostro Paese , cioè  il Futuro per i nostri figli e nipoti. In certi momenti le “ammuine” non servono a nulla. L’intervento della Lagarde e’ stato un errore, grave e imperdonabile, che la nostra economia e la nostra gente pagherà caro. Dopo il deciso  intervento di Mattarella a Lei non resta che chiedere le dimissioni della Signora.

La ringrazio a nome dei miei concittadini e delle imprese italiane.

Mino GIACHINO, Emanuele SCIRGALEA, Ludovico AMBROIS