Coronavirus: chiusura delle scuole italiane per 2 settimane

0 hanno firmato. Arriviamo a 35.000.


                                                                       Al Presidente del Consiglio

                                                                       Al Ministro dell'Istruzione

 

Il decreto-legge approvato recentemente dal Consiglio dei Ministri per affrontare l’emergenza coronavirus prevede che sia il Presidente del Consiglio, su proposta del Ministro dell'istruzione, a disporre la sospensione delle attività didattiche nelle  scuole. Molte regioni hanno deciso di tenere chiuse le scuole di ogni ordine e grado da oggi lunedì 24 febbraio, e fino alla prossima settimana per precauzione. Il provvedimento rientra tra le misure straordinarie messe in campo dalle amministrazioni dei territori più colpiti dal contagio, vale a dire Lombardia, Veneto, Piemonte ed Emilia Romagna, ma non solo ( per ultima si è aggiunta la Liguria ).

I gruppi Facebook di RTS ( Regolarità e Trasparenza nella Scuola ) promuovono l'ipotesi di chiudere per 2 settimane tutte le scuole italiane per evitare il propagarsi del contagio. A tal riguardo si ricorda che l’età media degli insegnanti si sposta sempre più oltre i 50 anni. Quindi l'età media degli insegnanti italiani, se contestualizzata alla espansione del contagio da coronavirus, evidenzia la seguente riflessione: “ La epidemia da coronavirus colpisce con particolare virulenza le persone anziane con malattie croniche. Casi che ricorrono spesso nelle caratteristiche mediche di numerosi insegnanti ultra sessantenni ( costretti a scuola dalla legge Fornero ) che dovrebbero essere tutelati in ogni modo.

Aldo Domenico Ficara

Per i Gruppi FB di Regolarità e Trasparenza nella Scuola ( https://www.facebook.com/aldodomenicoficara/ )