NO ai fascisti nelle istituzioni venete. Donazzan dimettiti!

0 hanno firmato. Arriviamo a 2.500.


L'assessore regionale Elena Donazzan ieri sui giornali ha pubblicamente appoggiato la repressione violenta dello stato spagnolo contro l'inerme e pacifica popolazione catalana, per calpestare alcuni basilari diritto umani pre-costituzionali, quali la libertà di espressione, di riunione e di associazione e il diritto di autodeterminazione.

Noi sottoscrittori di questa petizione riteniamo che tali dichiarazioni siano incompatibili con la carica pubblica istituzionale che la Sig.ra Elena Donazzan ricopre e che anche le sue successive scuse e precisazioni non cambiano la gravità delle sue dichiarazioni. La sua dichiarata fede fascista confermata da tale parole è in contrasto assoluto con il rispetto di principi umani inviolabili salvaguardati da innumerevoli trattati e convenzioni internazionali.

Riteniamo che la Regione Veneto non possa annoverare tra i propri rappresentanti chi fa esplicito riferimento alla difesa di pratiche violente da parte dello stato e del governo spagnolo contro la popolazione civile pacifica e incolpevole. Tale fatto è stato duramente condannato dall'Ufficio dell'Alto Commissariato dell'Onu per i Diritti Umani. Se la Regione Veneto confermasse la presenza della Sig.ra Donazzan tra i suoi esponenti nell'Esecutivo, dimostrerebbe di non tenere in considerazione i diritti umani di base violati dalla Spagna e la condanna dell'Onu.

Noi sottoscrittori di questa petizione chiediamo pertanto le immediate dimissioni di Elena Donazzan dalla carica di assessore regionale. Se la Sig.ra Donazzan non si dimettesse, chiediamo alla Giunta Regionale del Veneto e al suo Presidente di sfiduciare la Sig.ra Elena Donazzan e di rimuoverla immediatamente dalla sua carica.



Oggi: Gianluca conta su di te

Gianluca Busato ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Giunta Regionale del Veneto: NO ai fascisti nelle istituzioni venete. Donazzan dimettiti!". Unisciti con Gianluca ed 1.529 sostenitori più oggi.