Giù le mani da San Gennaro: storia, culto e cuore di Napoli

PETIZIONE CHIUSA

Giù le mani da San Gennaro: storia, culto e cuore di Napoli

Questa petizione aveva 94 sostenitori

Paola De Simone ha lanciato questa petizione e l'ha diretta a Angelino Alfano e a

Un decreto del ministero dell’Interno potrebbe modificare la natura laica della Deputazione del Tesoro, titolare - fin dal Seicento - delle reliquie e del patrimonio di donazioni fatte a San Gennaro. Per la prima volta, dopo quattro secoli, potrebbero entrarvi rappresentanti della Curia.

Il Patrono di Napoli, così, cambierebbe in qualche modo domicilio: "non più napoletano tra i napoletani, il primo dei napoletani”, ha scritto il Mattino, "ma residente in Vaticano”.

Il sindaco de Magistris si è detto contrario alla strada intrapresa dal Viminale e si è impegnato a trovare una soluzione che non turbi gli equilibri consolidati. "Penso che si debba lavorare - ha spiegato - per la scrittura di un nuovo statuto, che una nuova fase si debba necessariamente aprire, ma senza che si vada a snaturare la storia che ci ha consegnato il nostro Santo Patrono, che mi pare porti bene" (nell'immagine: MICCO SPADARO, Processione in onore di S. Gennaro per la protezione dal Vesuvio). 

PETIZIONE CHIUSA

Questa petizione aveva 94 sostenitori