Genova merita di più: Lungomare Canepa Punta in alto. Il ns Waterfront di ponente

0 hanno firmato. Arriviamo a 1.000.


 

Genova merita di più: “ Lungomare Canepa Punta in alto…”

Il nostro Waterfront di Ponente.

Il Comitato Lungomare Canepa insieme ad un team di professionisti ha dato vita ad un’iniziativa volta ad una profonda trasformazione di Sampierdarena.

                                   Chi siamo:


Il Comitato Lungomare Canepa (di Sampierdarena - Genova) costituito da un gruppo apartitico cittadino, è nato quasi tre anni fa per chiedere una fascia di rispetto e tutela per gli abitanti che vivono sulla nuova tangenziale chiamata “ Gronda mare”.
La viabilità senza dubbio ha avuto benefici dalla realizzazione di quest’opera ma, per gli abitanti, la situazione è molto grave dal punto di vista dell’inquinamento acustico ed ambientale.
In questi anni qualcosa è stato fatto, nel Luglio 2018 il Sindaco Bucci ha predisposto una variante di progetto per tentare di mitigare la situazione ma non è stato sufficiente.


Occorre decisamente fare di più.

Una galleria fonoassorbente e spazi vivibili per la cittadinanza.

                                  Proposta:

Dopo anni di richieste, commissioni municipali, comunali, regionali, parlamentari, audizioni e diffide legali gli abitanti hanno indetto un concorso di idee per i professionisti, a cui hanno rivolto un appello accorato : Riqualificate Sampierdarena!

All’appello hanno risposto professionisti molto competenti, tutti con passione e attenzione hanno donato le loro idee e le loro proposte.

Li vogliamo ringraziare tutti: l'Ing. Giovanni Brero, l'Arch. Angelo Bonanni, L'arch.Ing. Iacopo Gibelli, Luigi Sessarego esperto della viabilità e dei trasporti, la designer Loredana Villanacci e Valentina Lucchi Studentessa universitaria che nel 2011 portò avanti un progetto di riqualificazione di Lungomare Canepa ( purtroppo lei non c'è più ma conosciamo il suo progetto grazia a sua mamma Tamara Piras) e la vincitrice l'Arch. Fiorenza Punta.

Un concorso destinato ad avere una valenza storica, perché nato dal basso come iniziativa popolare. La partecipazione ha visto coinvolti un migliaio di persone che hanno eletto vincitrice la bravissima Arch. Fiorenza Punta.

                             Cosa vogliamo?

Che Sampierdarena torni a splendere, che ritrovi il suo contatto con il porto, con il suo mare, che non esista più una cesura netta tra porto e centro abitato. Piste ciclabili sicure. Spazi vivibili ed una galleria fonoassorbente di moderna concezione per abbattere gli inquinanti.

Il centro storico di Sampierdarena è stato pesantemente annientato ma, percorrendo, Lungomare Canepa è ancora possibile ritrovare le antiche bellezze ed il richiamo prepotente di un borgo marinaro.


Una galleria fonoassorbente che tuteli gli abitanti, abbattendo gli inquinanti, ma che non abbia solo questa funzione.

Una galleria da vivere che vada ad insinuarsi in modo armonico tra il centro abitato creando zone percorribili, vivibili, un susseguirsi di piste ciclopedonali che con leggerezza attraversino gli spazi, un tempo morti, fino ad arrivare alla Lanterna e ritrovare il contatto con il mare, di cui siamo orfani da troppi anni ….più di 80.

https://youtu.be/VA5q7e7thcg
                                Cosa fare?


Firmiamo per rendere possibile questa magica trasformazione…sarà un regalo che faremo a noi Genovesi e a tutti i turisti.
Non occorrono troppe parole per comprendere quanta bellezza l’Arch. Fiorenza Punta sia riuscita a creare… le tavole parleranno di un nuovo luogo, non solo da attraversare, ma in cui sia piacevole sostare e vivere.

La petizione sarà portata all’attenzione del Sindaco Marco Bucci, del Governatore Giovanni Toti e dell’ On. Ministro Paola De Micheli e dell’On. Sottosegretario Salvatore Margiotta.