Furti di biciclette a Monza: vogliamo fatti non parole

0 hanno firmato. Arriviamo a 1.000.


Negli ultimi mesi i furti di biciclette sul territorio Monzese sono diventati una vera e propria piaga, i cittadini non riescono più a parcheggiare senza timori neanche nelle zone più centrali della città (basti pensare anche al recente furto ai danni di alcuni consiglieri comunali davanti al centralissimo comune). Sopratutto in città di media grandezza come la nostra, la bicicletta è un mezzo efficace e sostenibile per raggiungere il lavoro, scuole e biblioteche o anche per passare semplicemente del tempo all'aria aperta.

Durante la campagna elettorale il nostro nuovo sindaco Dario Allevi ha posto come argomento centrale la sicurezza, una sicurezza che purtroppo sin troppe volte appare più come percezione che come realtà tangibile. Certo, la deterrenza ha il suo effetto nel preservare il quieto vivere della città, ma sono i tanti casi di microcrimine che vanno ad intaccare direttamente la nostra vita quotidiana, casi che dovrebbero essere presi in causa dalla giunta comunale e non semplicemente dalle forze dell'ordine. Idee come la velostazione costruita in Piazza Castello dalla passata amministrazione sono soluzioni semplici ed efficaci per garantire ai cittadini la libertà di muoversi nella propria città, progetti simili conformi alle specifiche situazioni andrebbero a ristabilire la sicurezza nei punti più "caldi" della città (come ad esempio al centro sportivo N.E.I, ormai divenuto un vero e proprio cimitero di lucchetti e catene).

Con questa raccolta firme speriamo che il sindaco Dario Allevi e l'assessore alla sicurezza Federico Arena attuino il più presto possibile delle azioni per andare a sanare una situazione ormai al limite.



Oggi: Shawn conta su di te

Shawn Guidi ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Furti di biciclette a Monza: vogliamo fatti non parole". Unisciti con Shawn ed 592 sostenitori più oggi.