No alla chiusura del reparto di Chirurgia Plastica dell'Ospedale Brotzu di Cagliari

0 hanno firmato. Arriviamo a 15.000.


Il 25 luglio del 2009 era una delle tante splendide giornate estive che avrei dovuto e voluto trascorrere in una delle splendide spiagge della Sardegna ma alle ore 10:20 del mattino si trasformò in un terribile incubo in seguito ad un pauroso incidente stradale in cui sono rimasta coinvolta al quale seguì un periodo di coma farmacologico e un mese di ricovero all’ospedale Brotzu di Cagliari.

Da un’esperienza così negativa e deprimente sono uscita - pur essendo sempre tristemente vivo il ricordo di quei giorni - grazie a chi ha deciso di dedicare la propria esistenza agli altri, spesso trascurando i propri affetti, i propri interessi, la propria vita.

Nel mio caso, questa persona risponde al nome del Dott. Raimondo Pinna (Responsabile del Reparto di Chirurgia Plastica e Ricostruttiva dell’Ospedale Brotzu di Cagliari), che unitamente alla sua equipe, pur trovandosi quel giorno in ferie, non esitò a rendersi disponibile ed eseguì un delicatissimo intervento chirurgico, che si prolungò per diverse ore,  nel quale il Dott. Pinna riuscì a suturare e a ricostruire diverse ferite tra cui, la più importante, quella che interessava il labbro inferiore quasi totalmente divelto a seguito dello sfregamento con l’asfalto.

Nei mesi e negli anni successivi, la disponibilità, le doti professionali ed umane del Dott. Pinna e dei suoi collaboratori hanno fatto sì che la mia condizione fisica e psicologica sia sensibilmente migliorata.

E’ con grande rammarico e profonda tristezza, che oggi, a distanza di quasi dieci anni da quel triste periodo, apprendo dell’intenzione da parte dell’Azienda Ospedaliera Brotzu di chiudere il Reparto di Chirurgia Plastica e Ricostruttiva, ben consapevole che in questi anni tante altre persone come me hanno potuto usufruire della stessa qualificata assistenza.

Mi appello alla sensibilità di chi ha la responsabilità di gestire l’organizzazione della sanità sarda, affinchè si rivaluti una decisione sbagliata che non riconosce i meriti di chi ha lavorato con coscienza per il bene dei cittadini sardi e non per la retribuzione percepita alla fine del mese.   

 



Oggi: Sara conta su di te

Sara Cabras ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Francesco Pigliaru: No alla chiusura del reparto di Chirurgia Plastica e Ricostruttiva dell'Ospedale Brotzu di Cagliari @F_Pigliaru". Unisciti con Sara ed 12.416 sostenitori più oggi.