Fermiamo la vendita di animali in negozio

0 hanno firmato. Arriviamo a 1.500.


Fermiamo la vendita di animali da compagnia nei negozi come fossero oggetti per il mero scopo di lucro. Chiediamo che venga definita una legge ad hoc per la loro tutela e una proposta di collaborazione con i canili, gattili e associazioni, come già in atto in Canada e in un numero sempre crescente di città negli Stati Uniti.

Il Consiglio comunale di Boston ha approvato un’ordinanza che vieta la vendita di cani, gatti e conigli nei negozi di animali e negli allevamenti commerciali. Il disegno di legge prevede anche il divieto di venderli nei parcheggi e nei mercati. L’obiettivo è bloccare l’espandersi in città di catene di negozi che vendono animali allevati per scopi commerciali. I negozianti, invece, potranno lavorare a stretto contatto con i rifugi e i canili, aiutando le associazioni animaliste nelle adozioni. Un simile divieto è già stato emanato, negli Stati Uniti, in più di 120 città, tra cui Chicago e Los Angeles.