Petition Closed
Petitioning Pres. Prov. Siena Simone Bezzini and 1 other

Fermiamo la mattanza delle volpi a Siena a partire dal prossimo 1 Aprile!

A Siena il via libera alla mattanza delle volpi. Fin dentro la tana Dal primo aprile comincerà a Siena (città che darebbe già in abbondanza, sul tema animali, con il terribile Palio annuale) la “caccia alla volpe in tana”. Una pratica barbara che va a sovrapporsi alla crudeltà della caccia e che ha messo sul piede di guerra tulle le associazioni animaliste, sopratutto del senese. Se non si interverrà per tempo a finire sbranati o impallinati saranno centinaia di esemplari adulti e cuccioli. http://www.attentialluomo.it/siena-via-libera-alla-mattanza-delle-volpi-fin-dentro-la-tana/

Letter to
Pres. Prov. Siena Simone Bezzini
Segr. Prov. Siena Segreteria Prov. Siena
Egr. Pres. Prov. di Siena Simone Bezzini,
siamo solo con questa petizione più di 2.500 cittadini italiani, italiani all'estero, e anche stranieri, che le chiedono che venga bloccata la mattanza delle volpi che avverrà a partire dal primo di aprile 2013 nella vostra provincia, e abolita in modo assoluto la caccia a questi poveri animali con metodi così barbari e vergognosi che si pensava fossero ormai rilegati solo al passato più buio del genere umano.

Più progrediamo e più torneremo indietro fino a che non cominceremo a capire che non sono questi i metodi per agire, e tra i metodi da eliminare, c'è anche quello del crearsi ogni volta parole nuove ma che però descrivono sempre e solo gli stessi fatti pratici: non è caccia ma controllo, non è vivisezione ma sperimentazione animale. E' una cosa sola invece, massacro, forse questa dovrebbe essere la parola giusta da utilizzare.

A quanto pare il problema è di due tipi:

1 - le volpi cacciano lepri e fagiani selvatici che i cacciatori non potranno poi a loro volta cacciare. Soluzione abolire la caccia.

2 - le volpi attaccano conigli e galline dei contadini.
Soluzione un buon cane da guardia ed un buon recinto.

Non è certo dando il via libera al massacro di cuccioli che verranno sbranati nelle tane e mamme impallinate quando e se riusciranno ad uscire che risolverete il problema, ma macchierete solo indelebilmente la vostra coscienza.

Noi tutti vi chiediamo di ripensarci e di trovare una soluzione diversa dal massacro indiscriminato.