Intervenire subito per fermare i massacri a Beni, RD Congo

0 hanno firmato. Arriviamo a 15.000.


English - Français

Nella zona di Beni, nel nord-est della Repubblica Democratica del Congo, sono avvenuti e tuttora avvengono orribili massacri, moltissime persone dell'etnia Nande sono state sgozzate, le braccia di numerosi bambini amputate, le donne violentate e sventrate, famiglie intere massacrate e brutalmente uccise.

Il 14 maggio 2016 i coordinatori locali dei gruppi della società civile di Beni, Lubero e Butembo hanno denunciato in una lettera aperta le uccisioni di 1116 persone, mentre 1470 rapimenti sono stati ufficialmente registrati solo negli ultimi due anni.

La sequenza incessante di brutali omicidi contro la popolazione inerme in vari villaggi della zona, che continua nonostante la presenza dell’esercito congolese e dei caschi blu delle Nazioni Unite, è estremamente inquietante e fa intravedere un disegno criminale portato a termine con agghiacciante spietatezza per spazzare via con la violenza e il terrore i civili residenti nell’area.

Chiediamo:

  1. che la comunità internazionale, e in particolare il Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite su pressione degli Stati europei membri, metta in atto tutte le misure necessarie per far cessare il prima possibile i massacri;
  2. che venga promossa un'inchiesta sui crimini commessi in quest'area della Repubblica Democratica del Congo presso la Corte Penale Internazionale, la Corte Africana dei Diritti Umani e dei Popoli, la Corte Internazionale di Giustizia dell'Aja;
  3. che l'Alto Rappresentante dell'Unione per gli Affari Generali e la Politica di Sicurezza promuova con urgenza a livello europeo e internazionale un'inchiesta su questi massacri;
  4. che l'Unione europea valuti di inviare un rappresentante speciale nella zona di Beni per redigere un rapporto da presentare con la massima urgenza al Parlamento europeo, ai governi degli Stati membri ed alle più alte istituzioni europee;
  5. che alla missione MONUSCO dell'ONU, oltre al mandato di osservazione, venga data con urgenza facoltà di interposizione nella zona di Beni, e che la stessa sia posta in grado di difendere e proteggere effettivamente ed efficacemente la popolazione civile dalla crescente violenza dei miliziani;
  6. che, essendo il commercio illegale dei minerali la sorgente primaria di supporto per i gruppi armati operanti nel nord-est del Congo, l’Unione europea deve approvare e implementare al più presto il regolamento sui “minerali dei conflitti” negoziato recentemente, prevedendo un attento monitoraggio in modo da adottare tutti i miglioramenti possibili per rendere sempre più efficace il contrasto al finanziamento dei conflitti.

Appello sottoscritto da:

  1. Coordinamento Associazioni della Vallagarina per l'Africa – CAVA – (TN, Italia)
  2. Comunità della Vallagarina (TN, Italia)
  3. Forum trentino per la pace e i diritti umani (Trento, Italia)
  4. FOCSIV (Italia)
  5. Padre Alex Zanotelli - Missionario comboniano (Italia)
  6. John Mpaliza - Marciatore ed attivista dei Diritti Umani (Italia)
  7. Comitato delle Associazioni per la Pace e i Diritti Umani di Rovereto (Rovereto, Italia)
  8. Comitato trentino NOPPAW (Rovereto, TN, Italia)
  9. Associazione di Volontariato Mama Africa (Roma, Italia)
  10. Associazione Africa Tomorrow (Rovereto, TN, Italia)
  11. Associazione Il Melograno (Rovereto, TN, Italia)
  12. Associazione Spagnolli Bazzoni (Rovereto, TN, Italia)
  13. Gruppo Autonomo Volontari per la Cooperazione e lo Sviluppo del Terzo Mondo (Rovereto, TN, Italia)
  14. ACCRI (Trento, Italia)
  15. A.P.I.Bi.M.I. onlus, (Volano, TN, Italia)
  16. COOPI Trentino (Trento, Italia)
  17. Mandacaru’ Onlus (Trento, Italia)
  18. Padri Comboniani Trento (Trento, Italia)
  19. Associazione Tam Tam per Korogocho Onlus (Rovereto, TN, Italia)
  20. Centro Missionario Diocesano
  21. CFSI - Centro per la Formazione alla Solidarietà Internazionale (Trento, Italia)
  22. Triciclo Onlus (Torino, Italia)
  23. Mario Raffaelli, AMREF (Trento, Italia)
  24. MLAL Trentino (TN, Italia)
  25. Associazione Shishu
  26. Tumaini - Un Ponte di Solidarietà (Padova, Italia)
  27. Rete Pace per il Congo (Parma, Italia)
  28. Chiama l'Africa (Parma, Italia)
  29. Cooperativa Kairos (Pizzo Calabro, Italia)
  30. Comunità di Vita Cristiana Reggio Calabria (Reggio Calabria, Italia)
  31. Comunità di Vita Cristiana Italia (Italia)
  32. Maendeleo-Italia ONLUS (Parma, Italia)
  33. Solidarietà Alpina Onlus (Val di Non, TN, Italia)
  34. Viração&Jangada (Trento, Italia)
  35. IPSIA del Trentino (Trento, Italia)
  36. CISV Italia (Italia)
  37. CISV Reggio Emilia
  38. Amnesty International Veneto e Trentino Alto Adige (Italia)
  39. Emergenza Sorriso (Roma, Italia)
  40. Associazione Gruppo Laico Missionario (Reggio Emilia, Italia)
  41. VTM Magis - Volontari Terzo Mondo Magis (Mestre, Italia)
  42. Associazione Agronomi e Forestali Senza Frontiere (Padova, Italia)
  43. Comune di Besenello (TN, Italia)
  44. Comune di Calliano (TN, Italia)
  45. Comune di Pomarolo (TN, Italia)
  46. Comune di Volano (TN, Italia)
  47. Comune di Ronzo-Chienis (TN, Italia)
  48. Comune di Rovereto (TN, Italia)
  49. Associazione "Un bambino per amico Onlus" (Reggio Emilia, Italia)
  50. Associazione "Pietro Ravera" Onlus (MS, Italia)
  51. Associazione Grande Quercia (Rovereto, Italia)
  52. Incontro fra i Popoli (Cittadella, Padova, Italia)
  53. CISV Onlus (Torino, Italia)
  54. Amici di Joaquim Gomes Onlus (Piossasco, Italia)
  55. MondAttivo (Reggio Emilia, Italia)
  56. Jaima Sahrawi (Reggio Emilia, Italia)
  57. Amnesty International 079 (Mantova, Italia)
  58. CISV Roma (Roma, Italia)
  59. Comune di Brentonico (TN, Italia)
  60. Sud Chiama Nord Onlus (Reggio Emilia, Italia)
  61. Mondiaal Centrum (Maastricht, Netherlands)
  62. CISV Torino (Torino, Italia)


Oggi: John conta su di te

John Mpaliza ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Fermare subito i massacri di Beni, RD Congo". Unisciti con John ed 11.764 sostenitori più oggi.