PETIZIONE CHIUSA

DIAMO AL GENOA LO SCUDETTO DEL 1925

Questa petizione aveva 2.807 sostenitori


9 agosto 1925: alle 7 del mattino, in uno sperduto campo nel quartiere Vigentino di Milano e alla presenza di pochissime autorità e nessun tifoso, Genoa e Bologna si affrontarono per decretare chi, tra loro, avrebbe giocato la finalissima valida per lo Scudetto. Come si è giunti a giocare una gara tanto importante in una data e in un orario tanto insoliti? Il famoso "Scudetto delle pistole" ha un mandante: il potente gerarca fascista Arpinati, bolognese, che si è speso fino alla fine affinché lo scudetto arrivasse in Emilia. Il match venne giocato a porte chiuse con molti giocatori del Genoa che erano ormai irreperibili mentre quelli del Bologna erano stati avvertiti per tempo. Il contorno era a dir poco militare. La partita finì 2-0 e il Genoa perse la possibilità di conquistare il decimo scudetto. Per decenni fu una ferita aperta, che è tornata d’attualità dopo che la Lazio ha chiesto, quantomeno a pari merito, il riconoscimento del campionato del 1914-15 vinto dal Genoa. La Figc ha aperto a questa possibilità, di qui la furiosa protesta del popolo rossoblù che ora può trovare una certificazione con “Gradinata Nord” affinché gli venga restituito lo scudetto preso 'con le pistole'.

 



Oggi: Gradinata Nord conta su di te

Gradinata Nord Primocanale ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO: DIAMO AL GENOA LO SCUDETTO DEL 1925". Unisciti con Gradinata Nord ed 2.806 sostenitori più oggi.