PETIZIONE CHIUSA

tempo indeterminato ai precari dell'I.S.S.M. "V. Bellini" di Catania

Questa petizione aveva 533 sostenitori


Al  Sig. Sindaco di Catania e della Città Metropolitana di Catania, Avv. Enzo Bianco

e p.c.

al Presidente dell'Istituto Superiore di Studi Musicali "V. Bellini" di Catania, prof.ssa Graziella Seminara

al Direttore dell'Istituto Superiore di Studi Musicali "V. Bellini" di Catania, prof. Carmelo Giudice

al delegato del Sindaco della Città Metropolitana di Catania all'Assemblea Consortile dell'Ente finanziatore Consorzio Istituto Musicale Pareggiato "V. Bellini" Catania, dott. Francesco Schillirò

al delegato del Sindaco del Comune di Catania all'Assemblea Consortile dell'Ente finanziatore Consorzio Istituto Musicale Pareggiato "V. Bellini" Catania, dott. Massimo Rosso

Ai sensi dell’art.1 dello Statuto approvato con delibera n°1 del 26/05/2004 dall’Assemblea Consortile, presenti i consiglieri On. Prof Umberto Scapagnini - Sindaco di Catania, On. Dott. Raffaele Lombardo - Presidente della Provincia Regionale di Catania, entrato in vigore il 4 giugno 2004, con Decreto dirigenziale M.I.U.R. – A.F.A.M. n.114:

1. L’Istituto Musicale Vincenzo Bellini di Catania è una Istituzione di alta cultura che fa parte, ai sensi della Legge 21 dicembre 1999, n.508, del sistema italiano dell’Alta Formazione e specializzazione Artistica e Musicale (AFAM), nell’ambito delle Istituzioni di alta cultura, Università ed Accademie, cui l’articolo 33 della Costituzione riconosce il diritto di darsi ordinamenti autonomi stabiliti dalle leggi dello Stato.

2. L’Istituto Musicale Vincenzo Bellini di Catania, di seguito denominato “Istituto”, è un Istituto superiore di studi musicali ai sensi dell’articolo 2 della Legge n.508/99.

3. Il Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca esercita nei confronti dell’Istituto poteri di programmazione, indirizzo e coordinamento sulla base di quanto previsto dal titolo I della legge 9 maggio 1989, n. 168, nel rispetto dei principi di autonomia sanciti dalla Legge n.508/99, e nel rispetto dello Statuto della Regione Siciliana.

4. L’Istituto è sede primaria di alta formazione, di specializzazione e di ricerca nel settore musicale, svolge correlate attività di produzione artistica, è dotato di personalità giuridica e gode di autonomia statutaria, regolamentare, didattica, scientifica, amministrativa, finanziaria e contabile.

5. Il presente Statuto è adottato ai sensi dell’art. 33 della Costituzione italiana, della Legge 21 dicembre 1999, n.508, come modificata dalla Legge 22 novembre 2002, n.268, e del D.P.R. 28 febbraio 2003, n.132. Il presente Statuto sostituisce integralmente il precedente Statuto adottato nel 1996.

Ai sensi dell’art. 3 dello Statuto:

1. Fino al compimento del processo di statizzazione previsto dalla Legge n.508/99, l’Istituto viene finanziato prevalentemente dal Consorzio Istituto Musicale Pareggiato Vincenzo Bellini, in applicazione della Convenzione stipulata tra il Comune di Catania e la Provincia Regionale di Catania in data 30 luglio 1996, in forza delle deliberazioni del Consiglio comunale di Catania n.75 del 30 ottobre 1995 e del Consiglio della Provincia Regionale di Catania n.27 del 10 aprile 1996

Ai sensi dell’art.7 dello Statuto, comma 5:

Il Consiglio di amministrazione, in attuazione delle linee di intervento e sviluppo della didattica, della ricerca e della produzione definite dal Consiglio accademico, stabilisce gli obiettivi ed i programmi della gestione amministrativa e promuove le iniziative volte a potenziare le dotazioni finanziarie dell’Istituto. In particolare:

a) delibera, sentito il Consiglio accademico, lo Statuto ed i Regolamenti di gestione ed organizzazione;

b) definisce, in attuazione del Piano di indirizzo di cui all’articolo 8, comma 3, lettera a), la programmazione della gestione economica dell’Istituto;

c) approva il Bilancio di previsione, le relative variazioni, e il Rendiconto consuntivo;

d) definisce, nei limiti della disponibilità di Bilancio, e su proposta del Consiglio accademico, l’organico del personale docente per le attività didattiche e di ricerca, nonché del personale non docente;

e) vigila sulla conservazione e valorizzazione del patrimonio immobiliare e mobiliare dell’Istituto, tenuto conto delle esigenze didattiche, scientifiche e di ricerca derivanti dal Piano di indirizzo determinato dal Consiglio accademico.

In virtù del riconoscimento di Istituzione AFAM avvenuta con l’approvazione dello Statuto, l’Istituto Bellini:

-    rilascia titoli di studio equipollenti a lauree di primo e secondo livello;

-    riceve un contributo ministeriale ed è in attesa di Statizzazione;

-    ha sottoscritto una convenzione con la Commissione Europea, grazie alla quale partecipa al programma Erasmus+, come Istituzione superiore di livello europeo.

I sottoscritti chiedono pertanto al Sindaco, nel suo ruolo di Presidente del Consorzio Istituto Bellini, principale ente finanziatore dell’Istituto Superiore di Studi Musicali “V. Bellini”, di sostenere e incoraggiare il C.d.A. dell’Istituto Superiore di Studi Musicali "V. Bellini"  nell' adottare tutti i doverosi atti deliberativi previsti dalla deliberazione del c.d.a N. 6/2016 del 24 febbraio2016  al fine di procedere senza ulteriori indugi alla stipula di contratto a tempo indeterminato con gli aventi diritto, in ossequio alle norme del comparto AFAM,  professori Claudio Spoto (docente di oboe), Stefano Sanfilippo (docente di accompagnamento pianistico), Salvatore Ciccotta (docente di clarinetto), destinatari di contratto a tempo determinato, senza soluzione di continuità, da circa 20 anni presso l'Istituto Bellini, vincitori di concorso ai sensi della L.128/2013.

Sig. Sindaco, l’I.S.S.M. “V. BELLINI” di Catania è l’UNICO ISTITUTO SUPERIORE DI STUDI MUSICALI, ex Pareggiato, A NON AVER STABILIZZATO I PROPRI PRECARI STORICI AVENTI DIRITTO.

Sig. Sindaco, nell’I.S.S.M. "V. BELLINI" di Catania, da oltre 15 anni È BLOCCATO IL TURNOVER; TRA 15 ANNI, SE NON SI RIATTIVA IL PROCESSO DI ASSUNZIONI, NON CI SARANNO PIÙ DOCENTI A CONTRATTO A TEMPO INDETERMINATO.

 



Oggi: Stefano conta su di te

Stefano Sanfilippo ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Enzo Bianco: tempo indeterminato ai precari dell'I.S.S.M. "V. Bellini" di Catania". Unisciti con Stefano ed 532 sostenitori più oggi.