Petition update

L' ENPAM dei raggirati ( i CdA, gli iscritti e i Presidenti...)

Franco Picchi
Pietrasanta, Italy

Apr 27, 2016 — L' ENPAM dei raggirati ( i CdA, gli iscritti e i Presidenti...)

Egregi Colleghi,
leggendo le cronache giudiziarie relative all' ENPAM non possiamo non notare che sembra che in tutti i casi il nostro CdA sia stato o raggirato o ingannato con artifici o con metodi truffaldini...
Così sembra nel pesantissimo caso dei CDO ( 250 milioni di perdite ipotizzate dalla Procura...), dove nelle diverse sintesi giornalistiche si legge che i rinviati a giudizio:

in concorso tra loro,"mediante artifizi e raggiri", avrebbero sostanzialmente aggirato le regole interne dell'Enpam, che imponevano prudenza negli investimenti, al fine di realizzare massicci investimenti in strumenti derivati, "inducendo, tra l'altro, - si legge in un uno dei decreti di perquisizione - in errore i membri del CdA della Fondazione Enpam che decidevano l'acquisto dei titoli , le successive ristrutturazioni dei medesimi, nonchè il pagamento di onerose commissioni a consulenti e intermediari finanziari”.
Lo stesso sembra essere successo per il caso SOPAF-FIP.
Poi abbiamo altri casi in divenire:
gli immobili di via del Serafico, con il rinvio a giudizio del nostro ex direttore del Patrimoio, e ora la nuova sede da quasi 160 milioni € ( i Palazzi costano...), e poi altre piccolezze da poche (?) decine di milioni di €..
Cosa rendeva evidentemente estremamente facile ingannare in quegli anni il nostro CdA?
La mancanza di un organismo di vigilanza, interno e indipendente, e la mancanza di trasparenza ( come ora).
Eppure nel 2008 l' ENPAM aveva un Organismo di Vigilanza...
purtroppo dopo la sua prima relazione nel 2009,fu velocemente (con decorrenza immediata...) revocato.
Chi mi segue da tempo ricorderà questo post del 7 ottobre 2010:
ENPAM: breve la vita dell' Organismo di Vigilanza
http://www.doctor33.it/forum/yaf_postst2313_ENPAM-breve-la-vita-dell-Organismo-di-Vigilanza.aspx
e il seguito del 20 aprile 2011:
http://www.doctor33.it/forum/yaf_postst2795_ENPAM-una-vicenda-invero-singolare.aspx

Evidentemente a seguito del mio ricorso al TAR Lazio, in cui chiedevo di visionare tale relazione, sono venuto in possesso di tale documento assieme ad una denuncia del suo ex Presidente, che ho depositato tra i documenti del ricorso al TAR.
L' ENPAM non ha disconosciuto tali documenti, quindi indirettamente ne ha riconosciuto la veridicità.
Alcuni passi della relazione erano stati già resi noti nella relazione della Corte dei Conti ( 2° post), ma la denuncia dell' ex Presidente è totalmente nuova e attualissima alla luce dei processi in corso, e di quelli che devono iniziare....
Si legge delle mancate risposte in merito alle procedure degli investimenti mobiliari e immobiliari, ai silenzi in risposta alle domande riguardo all' attività del Comitato investimenti mobiliari ( ne facevano parte, l' attuale vicePresidente vicario Malagnino e l' attuale consigliere Mariotti) e all'analogo comitato investimenti immobiliari ( chi ne faceva parte? perché non viene detto? Forse l'attuale Presidente?), e addirittura della impossibilità a incontrare i membri di tali commissioni...( pag. 16 della denuncia).
Si legge delle richieste avanzate per sapere lo stato della realizzazione degli interventi per rendere “sicure” le procedure e tracciabile il processo degli investimenti( già indicati dalla relazione di Ernst & Young del 2007)...
Siamo 3 anni prima delle procedure indicate da Monti ( che rispecchiavano quello che era il gold standard dal 2001(!!!), il rapporto Myners) e non ancora completamente attuate da questa presidenza...
La denuncia,oltre ai Ministeri e alle autorità vigilanti, è indirizzata anche ai Presidenti di Ordine...
L'hanno ricevuta? Perché non l'hanno resa nota anche agli iscritti?
Siamo circa 18 mesi prima che parta l'esposto alla Magistratura per i CDO...
Al link il rapporto dell' Organismo di Vigilanza e la denuncia del suo Presidente
http://gdurl.com/Xac3/download
http://gdurl.com/Xac3/viewer

2) Il caso CDO...
Per trasparenza e per chiarezza ENPAM avrebbe dovuto indicare in bilancio separatamente il valore di vendita dei CDO e quello dei BTP Strip inseriti nel 2010, ma ha preferito mischiare tutto assieme...
Sembra così che non ci siano perdite, ma il confronto con il “benchmark proxy” (pag 382 del bilancio), conferma che abbiamo perso almeno un 5% annuo di interessi.
Un conto grossolano:
400 milioni non investiti in quei CDO per 10 anni, avrebbero dato
400 milioni X 5% = 20 milioni
20 milioni x 10 anni = 200 milioni
Abbiamo perso 200 milioni perché sono stati investiti malamente ( senza alcuna cognizione...) oltre 400 milioni
Siamo ai conti contestati dalla Procura, circa 250 milioni...
Se qualcuno dell' ENPAM avesse il coraggio di contestare tali conti, basterebbe ricordare che è lo stesso metodo che hanno utilizzato loro per quantificare la richiesta di risarcimento a Barclays per il CDO Ferras da 140 milioni:
“With regard to the quantum of damages claimed, ENPAM alleges that if it had retained the exchanged assets in its portfolio and not invested in the Ferras CDO securities, it would have been approximately €96 million better off and it therefore claims that amount by way of damages.”
Cioè 5% per 10 anni su 140 milioni investiti = 70 milioni interessi
+ i 26 milioni spesi per ristrutturare il CDO , per un totale di 96 milioni.
Saluti a tutti
Franco Picchi
Pietrasanta LU


Keep fighting for people power!

Politicians and rich CEOs shouldn't make all the decisions. Today we ask you to help keep Change.org free and independent. Our job as a public benefit company is to help petitions like this one fight back and get heard. If everyone who saw this chipped in monthly we'd secure Change.org's future today. Help us hold the powerful to account. Can you spare a minute to become a member today?

I'll power Change with $5 monthlyPayment method

Discussion

Please enter a comment.

We were unable to post your comment. Please try again.