#EmergenzaImmigrazione: l'Europa non resti a guardare

0 hanno firmato. Arriviamo a 75.000.


 

In Europa, i flussi migratori, questione strutturale e planetaria, gravano quasi solo sulle spalle di un Paese: l'Italia.

Nei fatti, con la non accettazione dell'apertura dei porti di altre Nazioni europee a migranti che ogni giorno vengono spinti in mare dalla disperazione e dalla fame, l'Europa sta ponendo fine ai suoi concetti fondanti di solidarietà. Trovo aberrante che l’Europa non stia adottando una strategia e un piano comune per affrontare il problema migratorio e lasci invece soli Paesi come l’Italia.

L’Europa non può continuare a contare le vittime stando a guardare. Il Trattato di Dublino, secondo il quale la responsabilità dell’asilo è del Paese di primo sbarco, non funziona. Tutti i Paesi dell'Unione europea dovrebbero garantire l’accesso alla procedura di richiesta d’asilo!

Come italiani dobbiamo farci sentire: il Trattato di Dublino deve cambiare e la responsabilità del problema migratorio deve essere distribuita a livello europeo.

Chiediamo a tutti i candidati delle elezioni che avverranno in Italia il prossimo 4 marzo, di impegnarsi affinchè in futuro si pretenda dall’Europa equità e giustizia su questo tema. Chiariteci la vostra posizione e quale sarà il vostro impegno in merito, una volta che salirete al Governo.

Lo chiediamo per noi italiani, che siamo sotto pressione; lo chiediamo per i migranti, che continuano a morire in mare, ad essere vittime del business del traffico umano, ad essere bloccati in Italia in condizioni di disagio.



Oggi: Donato conta su di te

Donato Russo ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "#EmergenzaImmigrazione: l'Europa non resti a guardare @pdnetwork @forza_italia @Mov5Stelle ‏@liberi_uguali". Unisciti con Donato ed 59.437 sostenitori più oggi.