PETIZIONE CHIUSA

Vogliamo i FILM IN LINGUA ORIGINALE nelle sale

Questa petizione aveva 2.569 sostenitori


Doppieresti una canzone dei Beatles?

Perché dobbiamo farlo coi film? Le voci originali sono parte integrante di un'opera che come tale va rispettata. Vogliamo sentire le voci degli attori, il loro accento, la cultura che trasmettono: la lingua è portatrice di emozioni originali. Perché sottrarcele?

Istituiamo un minimo garantito di proiezioni in lingua originale in tutte le sale, almeno in quelle di città e d'essai. Chiediamo a Circuito Cinema e agli altri distributori di programmare i film in LINGUA ORIGINALE con i sottotitoli.

Firma anche tu la petizione.

-------------------------------

Siamo convinti che poteva avere senso in un'Italia illetterata e pigra del dopoguerra doppiare i film per permettere a chiunque di accedere ad uno spettacolo in lingua straniera, oggi i tempi sono cambiati: le sale sono sempre meno frequentate perché molti altri "canali", talvolta illegali, permettono di vedere film. Il pubblico è più preparato e se sceglie di andare al cinema, soprattutto nelle sale di città e in quelle di qualità, desidera vedere i film in lingua originale.

Abbiamo assistito a centinaia di dibattiti e polemiche a sostegno di questa tesi, ma nulla si muove, anzi, alcuni anni fa chiusero anche una delle poche sale che proiettava in originale, il Metropolitan di Roma, riducendo ulteriormente la varietà di offerta.

C'è anche questione artistica, che riguarda il profondo snaturamento dell'opera con l'inserimento coatto di voci in lingua diversa e con l'utilizzo di una colonna internazionale che penalizza pesantemente il suono e gli effetti sonori del film, appiattendo tutta l'esperienza percettiva dello stesso.

Ma anche volendo prescindere da queste ragioni "artistiche" e percettive, guardiamo la realtà, sappiamo che ci sono migliaia di persone che andrebbero al cinema se avessero il film che cercano in originale e invece sono "costrette" a scaricarlo illegalmente perché la sala sotto casa lo proietta doppiato. Sono sempre di più coloro che cercano contenuti in lingua originale e l'offerta non si è mai (sufficientemente) adeguata.

In sale come il Nuovo Olimpia a Roma (peraltro una delle sale più scomode da raggiungere con i mezzi perché in pieno centro storico e nemmeno una di quelle meglio attrezzate tecnologicamente e come dimensione dello schermo) assistiamo a proiezioni affollatissime, dove spesso se non si arriva per tempo non si riesce ad entrare. Mentre per esempio in sale a frequentazione prevalentemente universitaria e studentesca come il Tibur, nel quartiere San Lorenzo, si assiste spesso allo spettacolo nella quasi assenza di pubblico, nonostante una programmazione identica o comunque legata allo stesso distributore: Circuito Cinema.

Poi ci lamentiamo che le sale chiudono!

Secondo noi il pubblico che desidera i film in lingua originale in queste sale è ampiamente maggioritario e potrebbe dunque aumentare sensibilmente.

Non sono solo gli spettatori stranieri a fruire il cinema in lingua originale, sono (siamo) soprattutto italiani che amano conoscere altre culture, imparare nuove lingue, rispettare le opere e gli autori che le hanno realizzate.

Per questI motivI...

PROPONIAMO CHE ALMENO UNA PERCENTUALE MINIMA DELLA PROGRAMMAZIONE DI TUTTE LE SALE DI CITTA' E D'ESSAI, IN PARTICOLARE CIRCUITO CINEMA, SIA IN LINGUA ORIGINALE CON SOTTOTITOLI.

Non è una battaglia contro i doppiatori, ma una battaglia per la diversificazione e il rispetto del pubblico. La tecnologia lo permette, si può almeno provare, facciamoci sentire.

Se sei d'accordo firma la petizione e fai girare.



Oggi: Christian conta su di te

Christian Carmosino Mereu ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Distributori Cinematografici: Vogliamo i FILM IN LINGUA ORIGINALE nelle sale". Unisciti con Christian ed 2.568 sostenitori più oggi.