LA TUA FIRMA PER IMPEDIRE LA CHIUSURA DEL UOSD MALATTIE RARE ETA’ PEDIATRICA ED EVOLUTIVA!

0 hanno firmato. Arriviamo a 15.000.


LA TUA FIRMA PER IMPEDIRE LA CHIUSURA DEL UOSD MALATTIE RARE ETA’ PEDIATRICA ED EVOLUTIVA DEL POLICLINICO UMBERTO I!

Il Direttore Generale ha disposto la chiusura del UOSD Malattie Rare Displasie Scheletriche Malattie Metabolismo Osseo in Età Pediatrica ed Evolutiva nello stesso Atto in cui si sta chiudendo palazzo Baleani CENTRO PER LA PREVENZIONE TUMORI!

Un dramma senza pari ai danni dei più deboli, bambini, ragazzi e adulti presi in cura sin da piccoli, che lottano contro patologie per cui non v’è cura!

Una delle patologie trattate è l’Osteogenesi Imperfetta, meglio nota come sindrome delle ossa di vetro, che rende chi ne è affetto fragile e soggetto a continue fratture; pensiamo a bambini che hanno a loro carico più di 100 fratture a soli 6 anni, bambini di un anno che hanno già a loro carico più di 30 fratture spontanee e numerosissimi altri casi simili che necessitano di assistenza, invece i contratti del personale non vengono rinnovati, il personale non viene reintegrato, il reparto smantellato! NON POSSIAMO STARE FERMI A GUARDARE! Un patrimonio di lavoro di cura e dedizione di oltre 15 anni che hanno fatto del centro un punto di riferimento europeo depauperato. Soldi pubblici investiti sino a ieri, buttati al vento! È assurdo chiudere un’eccellenza del Policlinico Umberto I! Nello stesso Atto Aziendale, sono stati COLPITI numerosi altri reparti di PATOLOGIE GRAVI CHE SI RITROVANO CON UNA DIMINUZIONE FOLLE DEL PERSONALE MEDICO PREPOSTO! Questo polo, che ha sino ad oggi assicurato cure ad oltre 1200 pazienti, ha come bacino di utenza tutto il Centro-Sud d’Italia, con il suo declassamento, verranno lasciati soli pazienti, famiglie, entrambi già indeboliti dalla condizione fisica e psicologica della patologia. Fino ad oggi l’assistenza e la cura erano garantite dall’esistenza del UOSD (Unità Operativa Semplice Dipartimentale) che aveva la disponibilità di specialisti e la gestione di posti letto dedicati ai piccoli e grandi pazienti. DOMANI? NON SI CAPISCE!!! Non si capisce cosa si intende con la dicitura Struttura Tecnica Coordinamento Malattie Rare, perché (oltre al danno anche la beffa) non c’è stata nessuna spiegazione per questa dicitura così altisonante. Non possiamo permetterlo! Oggi è il turno di questi reparti, domani quale reparto verrà colpito?

Questo Atto è irragionevole COLPISCE I PIÙ’ DEBOLI, I PIÙ’ FRAGILI e butta via personale medico di altissima qualificazione sul quale sono state investite ingenti risorse economiche!!!

UNITI POSSIAMO FERMARE QUESTO DISASTRO! FIRMA CONDIVIDI E FAI FIRMARE!!