Salviamo le case medievali di Palermo (salita S. Antonio)

0 hanno firmato. Arriviamo a 1.500.


Le case medievali di salita S. Antonio a Palermo versano in una grave situazione di pericolo. E' una testimonianza unica e significativa di epoca medievale formata da tre fabbriche medievali conosciute come "casa del beneficiale di S. Matteo" in quanto da molti secoli in uso ai chierici di S. Matteo (oggi Compagnia dei Miseremini di S. Matteo). La proprietà è ascrivibile alla CURIA di Palermo. 

Si tratta di tre edifici del XIII secolo, ognuno caratterizzato da bifore e finestre originarie, fasce lapidee marcapiano a motivi antropomorfi e fitomorfi, con cornici, ghiere, rosoni etc etc, uniche nel loro insieme. Le case sono contigue ed ubicate lungo il percorso arabo denominato "Shera settentrionale" subito a ridosso delle mura urbiche puniche, in un'area occupata nel sec. X dal Forum Saracenorum. Costituiscono una rara ed insostituibile testimonianza dell'età medievale in città e necessitano di urgenti ed improrogabili interventi di consolidamento e salvaguardia.

Lo scopo di questa petizione è quello di sensibilizzare le ISTITUZIONI PUBBLICHE ad intervenire senza ulteriori remore alla tutela del Bene Monumentale (sottoposto a vincolo ai sensi del D.Lgs. 42/2004) e di porre in essere tutte le procedure sancite dal Codice dei Beni Culturali anche in sostituzione della proprietà inadempiente.

Un folto gruppo di studiosi, storici ed architetti ha lanciato degli appelli pubblici, finora inascoltati. Si chiede agli Enti direttamente competenti di intervenire con urgenza e porre in atto tutte le misure necessarie a tutela e salvaguardia del bene monumentale, tesoro insostituibile dell'intera città. Un paventato crollo delle case medievali rappresenterebbe una perdita incolmabile per tutti gli amanti dell'arte.
[in foto rilievo delle archh. Alba Scaffidi - Ida Raciti e Maria Pennino ~ UNIPA A. A. 2002]