“DIFENDIAMO LA NOSTRA SEDE “O. BACAREDDA” DI VIA GRANDI”

“DIFENDIAMO LA NOSTRA SEDE “O. BACAREDDA” DI VIA GRANDI”

0 hanno firmato. Arriviamo a 1.500.
Più firme aiuteranno questa petizione a destare l'interesse dei media locali. Aiuta a portare questa petizione a 1.500 firme!
Classe Sezione D O. Bacaredda ha lanciato questa petizione e l'ha diretta a Sindaco della Città Metropolitana di Cagliari e a

Noi alunni, professori, famiglie e personale scolastico della sede di Via Grandi chiediamo di continuare a frequentare l’istituto “O. Bacaredda” presso l’attuale sede.

L'Istituto Tecnico per Geometri "Ottone Bacaredda" fin dagli anni 70' ha sede nella via Grandi, nelle vicinanze di Piazza Giovanni XXIII, facilmente raggiungibile sia con i mezzi pubblici che privati anche per la prossimità dell’asse mediano.

Presso l'Istituto tecnico O. Bacaredda, durante gli oltre sessanta anni della sua attività, si sono formate diverse generazioni di affermati geometri di tutta la provincia di Cagliari che operano in vari ambiti, come liberi professionisti o presso enti pubblici o in aziende private.

Numerosi sono coloro che, conseguito il diploma, hanno proseguito gli studi con successo in Ingegneria, Architettura o in altre facoltà universitarie.

Storicamente la sede di via A. Grandi è stata la sede dell’Istituto Tecnico per geometri prima come ITG Ottone Bacaredda, poi dal 2014 come IIS “O. Bacaredda – S. Atzeni” e infine dal 2020 come IIS Dionigi Scano.

L’Istituto continua a garantire il raggiungimento di livelli medio alti di preparazione per un proficuo ingresso nel mondo del lavoro, grazie alla professionalità del personale docente e di tutti gli operatori della scuola.

Attualmente è l’unico Istituto per Periti in Costruzioni Ambiente e Territorio esistente nel Comune di Cagliari e punto di riferimento per i Comuni limitrofi.

La sede di via A. Grandi dispone di 30 aule didattiche, numerose aule speciali (Costruzioni, Topografia, Estimo, Tecnologia dei Materiali, Disegno, CAD) fornite di apparecchiature professionali e specifici software applicativi; i laboratori (Fisica, Scienze, Informatica, Lingua Inglese) sono dotati di moderne apparecchiature. Inoltre è presente una moderna aula magna e una palestra coperta di 680 mq (rinnovata integralmente di recente), che affianca  una saletta attrezzata per la pesistica. L'Istituto può usufruire di ampi spazi riservati all'educazione fisica e di un vasto parcheggio per i mezzi privati.

E' stato realizzato un nuovo lotto dell'edificio destinato alla sistemazione ottimale dei laboratori e della biblioteca, siamo in attesa che venga consegnato alla nostra Scuola perché per il momento è utilizzato dall'Amministrazione Provinciale come sede staccata di altri Istituti cittadini.

Lo spostamento presso la sede di Monserrato creerebbe un grave disagio a tutti gli studenti pendolari. I mezzi di trasporto pubblici che collegano i comuni della Provincia con Monserrato sono ben pochi ed il tragitto è notevolmente più lungo.

Le scelte politiche non possono essere guidate sempre da esigenze di bilancio a discapito dell’istruzione dei giovani. Il livello di dispersione scolastica nella nostra regione e negli istituti tecnici è preoccupante: non create un ulteriore disagio ai ragazzi fragili della scuola!

La posizione centrale e facilmente raggiungibile rappresenta anche un motivo di scelta per tutti i giovani che devono decidere quale Istituto frequentare. La perdita di questa sede potrebbe avere delle conseguenze nelle future scelte dei giovani studenti sardi e rappresentare una penalità per chi ha già scelto questo corso di studi anche in base alla favorevole posizione dell’istituto.

La perdita della sede di via A. Grandi a Cagliari costituisce un vulnus nella proposta formativa dell’IIS D. Scano, con il rischio di veder diminuire ulteriormente il numero dei suoi iscritti e conseguentemente di vedersi riconoscere minori risorse economiche che possano garantire i necessari strumenti tecnici e didattici per una formazione ottimale.

Riteniamo che il trasferimento della sede non garantisca il diritto allo studio e le pari opportunità rispetto ad altre scuole, questo perché le attività curricolari e progettuali di indirizzo non potrebbero più usufruire di aule e laboratori altamente specializzati come quelli attualmente in uso, verrebbe anche a mancare l’utilizzo delle pertinenze esterne all’Istituto; infatti laboratori sono posizionati in spazi che permettono l’uso di aree esterne per i rilievi topografici e per attività di “simulazione cantiere”.

E’ impensabile che queste attività si possano realizzare in una qualsiasi altra sede che non abbia le appena citate caratteristiche dell’attuale sede di via Grandi.

La vicinanza della sede di via A. Grandi ad altre scuole che hanno un maggior numero di studenti, non deve essere un motivo per discriminare il nostro Istituto e imporre un trasferimento forzato che snaturerebbe le caratteristiche costitutive dell’attuale plesso che rappresenta un’offerta formativa unica per la provincia di Cagliari.

Negli ultimi anni è stato messo in atto un processo di ghettizzazione degli Istituti tecnici e professionali costretti ai margini e nelle periferie della città.

Tutte le scuole devono avere la stessa dignità. Per noi studenti della sede di via A. Grandi di Cagliari è importante mantenere l’attuale sede, storicamente appartenuta ad Istituti dai grandi valori, perché permette a noi studenti di sentirci parte di una tradizione nella formazione della figura professionale del geometra.

 

                                           DICONO DI NOI...

A soli 20 anni ha già bruciato molte tappe e raggiunto primati. David D'Hallewin, sardo, è il più giovane italiano laureato in Architettura… Ha già fatto un bel pezzo di strada questo studente che proviene dall'Istituto per geometri Bacaredda di Cagliari, dove appena sei anni fa si è diplomato con il massimo dei voti.

Rivendica con orgoglio quel diploma al geometri. "Quel corso di studi mi ha dato una marcia in più - confessa all'ANSA - i miei professori delle medie me lo avevano sconsigliato perché, secondo loro, ero 'sprecato' per un istituto tecnico; rifarei la stessa scelta, mi ha dotato di quell'approccio concreto e di quella struttura mentale più pragmatica che mi differenziano dalla maggior parte dei colleghi. Le competenze di un geometra, peraltro, sono in alcuni campi superiori a quelle di un architetto con la laurea triennale: gli aspetti propri della tecnologia rurale e della topografia, ad esempio, non vengono trattati nel corso universitario".

Speriamo che questa petizione non resti in un cassetto ma che incontri qualcuno che si attivi e ci aiuti a conservare la NOSTRA SCUOLA.

Pertanto il corso CAT della sede di via A. Grandi dell’IIS Dionigi Scano invita cortesemente tutti gli studenti, docenti e chiunque voglia appoggiarci, a firmare la seguente petizione per proteggere ciò che dovrebbe essere un nostro di diritto.

 IIS Dionigi Scano - Sede O. Bacaredda (Via A. Grandi - Cagliari)

0 hanno firmato. Arriviamo a 1.500.
Più firme aiuteranno questa petizione a destare l'interesse dei media locali. Aiuta a portare questa petizione a 1.500 firme!