La Tramvia che serve a Campi /Firenze > Osmannoro > Campi/

0 hanno firmato. Arriviamo a 1.500.


PIATTAFORMA

Nella Città Metropolitana di Firenze, Campi Bisenzio, oltre il capoluogo, è al terzo posto per numero di abitanti (47.000 abitanti), subito dopo Scandicci e Sesto, serviti entrambi da rete ferroviaria o tranviaria.

I cittadini campigiani stanno aspettando la tramvia da molto tempo e le aspettative per un mezzo di trasporto pubblico efficiente ed affidabile sono divenute maggiori dopo l’entrata in funzione della linea due “Vespucci” fra la Stazione di S. M. Novella e l’Aeroporto.

E’ proprio il proseguimento di quella linea a dover raggiungere Campi attraverso l’Osmannoro, progetto eccellente per la direttrice più usata da coloro che si recano a Firenze o nella zona Industriale dell’Osmannoro, un’idea che porta Campi a collegarsi anche con i maggiori servizi pubblici quali il Palazzo di Giustizia, l’Ospedale di Careggi e il Polo universitario di Novoli, in modo diretto e con tempi certi e che poteva favorire anche la rivitalizzazione dell’intero tessuto sociale.

Considerato che Campi è un comune forte attrattore di utenza con il grande Centro commerciale "I Gigli" e con la multisala Uci-Cinema, oltre alle migliaia di lavoratori e conseguente traffico su gomma della sua zona industriale, altamente produttiva e prestigiosa, basta pensare alla GKN, alle manifatture Pecci o alle ex-officine Galileo, ora Leonardo;

L’Osmannoro,
area industriale e commerciale fra le prime in Italia, non viene ad oggi assolutamente considerata. Un’area in continua espansione, che presto ospiterà anche il nuovo stabilimento della ditta Menarini, l’unica multinazionale farmaceutica italiana, oltre ad un interesse per la costruzione di nuove cento aziende di cui da tempo si parla;

Proprio la zona industriale fra Campi, Sesto, e Firenze necessità di una infrastruttura che sia in grado di decongestionarla dal traffico privato, che tutte le funzioni contenute nell'area e quelle limitrofe attraggono, unica risposta la linea tranviaria che colleghi tutto ciò attraversandola. Nella Piana Fiorentina ci sono circa 18.000 aziende e 65.000 addetti, e buona parte sono presenti nell’area dell’Osmannoro;

Ricerchiamo i contatti necessari e utili con Aziende, Associazioni di Rappresentanza, Sindacati, forze politiche sensibili al tema, per costruire un campo condiviso, largo ed unitario, di tutti i portatori di interesse.

Iniziamo promuovendo UNA RACCOLTA DI FIRME come primo momento di pressione per costruire “una vera e propria petizione” da presentare a tutti coloro che sul piano politico ed economico, possono decidere una revisione della programmazione e le sue priorità, ritenendo le attuali previsioni insufficienti e non risolutive degli evidenti problemi di mobilità dei cittadini Campigiani.
 
Con l’obiettivo di OTTENERE:

 IL PROLUNGAMENTO DELLA LINEA T2 dall’Aeroporto di Peretola a Campi Bisenzio, attraverso l’Osmannoro, per rendere possibile arrivare velocemente al centro di Firenze (Piazza dell’Unità d’Italia) e alla fermata di via Alamanni per l’intersezione con la Linea T1 (Villa Costanza-Careggi).

L’ utilizzo dei 2.400.000€ stanziati dalla Regione Toscana, nell'Accordo di Estensione delle linee Tramviare del 01/06/20016, per redigere i progetti preliminari fra Firenze, Polo Scientifico Sesto F.no e Campi B.zio, al fine di progettare la line Campi B.zio Aeroporto con transito nella zona industriale dell'Osmannoro.

FIRMA ANCHE TU