Annullamento della legge di tutela alla caccia alla volpe in Lombardia

0 hanno firmato. Arriviamo a 2.500.


Il giorno 27 Novembre il Consiglio regionale della Lombardia ha abolito il limite di 55 giorni di caccia ampliando il periodo di caccia alla volpe fino al 31 gennaio.(prolungando il periodo di caccia di un mese). 

Inoltre il consigliere Floriano Massardi e i suoi sostenitori hanno apportato diverse modifiche a favore dell'attività venatoria, quali la diminuzione di età minima consentita per il tesseramento, passata da 18 a 17 anni. Ciò garantirà più diritti e libertà ai cacciatori e estenderà la conoscenza della pratica venatoria alle nuove generazioni, sensibili e facilmente condizionabili. In un momento così delicato per il nostro Pianeta ritengo che l'attenzione dei governi reggenti dovrebbe sostenere l'ambiente e spronare i giovani al rispetto verso il nostro ecosistema tanto fragile.

Questi emendamenti mettono a rischio la nostra fauna locale e in pericolo la vita degli esemplari che abitano i boschi della Lombardia. 

La possibilità di tesserarsi a soli 17 anni inoltre educherà le nuove generazioni alla pratica venatoria, irrispettosa dell'ambiente e volta all'uso delle armi per scopi ricreativi.

Cambiare è possibile, se insieme dimostriamo di avere a cuore la vita della fauna e dell'ambiente stesso, danneggiato da cacciatori che lasciano a terra i propri bozzoli di plastica e cospargono i boschi di trappole e reti. 

Chiediamo dunque al Consiglio regionale della Lombardia e all'Assessore all'agricoltura Fabio Rolfi di annullare questi emendamenti e ristabilire la tutela della fauna locale per evitare ulteriori danni all'ambiente. 

Firma questa petizione e salva le volpi e altri animali dalla brutalità di questa pratica! 

 



Oggi: Erica conta su di te

Erica Figus ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Consiglio Regionale : Annullamento della legge di tutela alla caccia alla volpe in Lombardia". Unisciti con Erica ed 1.673 sostenitori più oggi.