Petition Closed
Petitioning Ministro della Sanità Beatrice Lorenzin

Consentite l'uso del ticket per celiaci non solo nelle farmacie ma anche nei supermercati.

Sono la mamma di un bambino celiaco. La celiachia è considerata una "malattia" anche se diventa malattia solo nel momento in cui il soggetto celiaco ingerisce il glutine.

Il corpo del celiaco reagisce con vari effetti negativi e conseguente elevato rischio di cancro all'intestino. Quando ti viene diagnosticata la celiachia hai la possibilità di avere un "buono" mensile per acquistare i prodotti senza glutine.

Questo buono è di circa 100 euro mensili e può essere speso quasi solo in farmacia, ma i prezzi dei prodotti glutenfree, soprattutto in farmacia sono esorbitanti! Perchè un kg di farina senza glutine che non è altro che farina composta da un mix di farina di riso, farina di mais e amido di mais deve costare sui 7€? Sono prodotti assolutamente normali, solo che non vengono FATTI con materie prime contenenti glutine.

Facendo delle ricerche ho scoperto che il problema "celiachia" è un problema prettamente mediterraneo dovuto al fatto che da millenni ci alimentiamo con prodotti ricchi di glutine per tradizione. Questa cosa ha portato ad una "intossicazione a livello genetico" che si sta scatenando in molti più soggetti ora rispetto un tempo.

I prodotti gluten free non sono medicinali, sono solo prodotti fatti con materie prime senza glutine che NON SONO sintetiche, ma naturali tanto quanto lo può essere la farina di frumento! Non si può speculare su questo problema! I prezzi di questi prodotti sono comunque molto alti ma nei supermercati sono comunque più convenienti. Molti prodotti che si trovano in farmacia al supermercato hanno un prezzo inferiore.

Chiediamo quindi che venga consentito l'uso del ticket per celiaci erogato dallo Stato non solo nelle farmacie ma anche nei supermercati dove i prodotti per celiaci sono più economici.

Letter to
Ministro della Sanità Beatrice Lorenzin
Consentite l'uso del ticket per celiaci non solo nelle farmacie ma anche nei supermercati.

Sono la mamma di un bambino celiaco. La celiachia è considerata una "malattia" anche se diventa malattia solo nel momento in cui il soggetto celiaco ingerisce il glutine. Il corpo del celiaco reagisce con vari effetti negativi e conseguente elevato rischio di cancro all'intestino.

Quando ti viene diagnosticata la celiachia hai la possibilità di avere un "buono" mensile per acquistare i prodotti senza glutine.

Questo buono è di circa 100 euro mensili e può essere speso quasi solo in farmacia, ma i prezzi dei prodotti glutenfree, soprattutto in farmacia sono esorbitanti!
Perchè un kg di farina senza glutine che non è altro che farina composta da un mix di farina di riso, farina di mais e amido di mais deve costare sui 7€?
Sono prodotti assolutamente normali, solo che non vengono FATTI con materie prime contenenti glutine.

Facendo delle ricerche ho scoperto che il problema "celiachia" è un problema prettamente mediterraneo dovuto al fatto che da millenni ci alimentiamo con prodotti ricchi di glutine per tradizione. Questa cosa ha portato ad una "intossicazione a livello genetico" che si sta scatenando in molti più soggetti ora rispetto un tempo.

I prodotti gluten free non sono medicinali, sono solo prodotti fatti con materie prime senza glutine che NON SONO sintetiche, ma naturali tanto quanto lo può essere la farina di frumento! Non si può speculare su questo problema!

I prezzi di questi prodotti sono comunque molto alti ma nei supermercati sono comunque più convenienti. Molti prodotti che si trovano in farmacia al supermercato hanno un prezzo inferiore.

Chiediamo quindi che venga consentito l'uso del ticket per celiaci erogato dallo Stato non solo nelle farmacie ma anche nei supermercati dove i prodotti per celiaci sono più economici.