English

Lo scorso 15 giugno, quindici ragazze sono state assassinate in Pakistan perchè volevano un'istruzione.

Molta gente conosce la mia storia, eppure ogni giorno accadono molte vicende simili alla mia, storie di ragazze e ragazzi che lottano per la propria istruzione.

Il diritto all'istruzione, uno dei più basilari al mondo, è sotto attacco.
Abbiamo bisogno di cambiare questo dato di fatto e per farlo ho bisogno del tuo aiuto.

Voglio chiedere all'Assemblea Generale delle Nazioni Unite di dare più fondi per insegnanti, scuole, libri e l'impegno affinchè entro diciembre 2015 tutte le bambine e i bambini del mondo vadano a scuola.

Il 12 luglio compierò 16 anni. Quel giorno consegnerò personalmente le firme al Segretario Generale delle Nazioni Unite Ban Ki Moon.

Io sono stata vittima di un attacco terrorista per aver difeso l'istruzione delle ragazze. Le ragazze assassinate in Pakistan non avevano nulla a che fare con la politica: volevano soltanto emanciparsi attraverso l'istruzione.

Se vogliamo cambiare le cose, se vogliamo il progresso e lo sviluppo, se vogliamo che le ragazze possano avere un'istruzione, dobbiamo essere uniti. Non possiamo aspettare. Adesso è il momento giusto.

Letter to
Secretary-General of the United Nations Ban Ki-moon (Secretary-General of the United Nations)
Con Malala per l'istruzione

I stand with Malala in demanding that the leaders of the world end our global Education Emergency. After the recent violent murder of 14 girls in Pakistan who simply wanted an education, I support the civil rights struggle of 57 million girls and boys who will not go to school today — or any day. Side by side with Malala, we demand that at the United Nations General Assembly, world leaders agree to fund the new teachers, schools and books we need — and to end child labour, child marriage and child trafficking — so that by December 2015 we meet the Millennium Development goal promise that every boy and girl be at school.

We must be united in this fight, and we must act now. Thank you for standing with us.